Cos'è l'auscultazione. Tipi e regole di auscultazione

L'auscultazione (ascolto) è un metodo di ricerca e diagnosi basato sull'analisi dei fenomeni sonori (toni, ritmo, rumori, loro sequenza e durata), che accompagnano il lavoro degli organi interni (auscultazione di cuore, polmoni, organi addominali).

Esistono due tipi di auscultazione: diretta (eseguita applicando l'orecchio al petto, ecc.) E mediocre (eseguita con uno stetoscopio o un fonendoscopio).

Le seguenti regole generali dovrebbero essere seguite per l'auscultazione..

La stanza in cui si esegue l'ascolto dovrebbe essere tranquilla e calda, poiché le contrazioni muscolari fibrillari provenienti dal freddo provocano suoni aggiuntivi.

Il torace del soggetto dovrebbe essere esposto, poiché il fruscio di vestiti e biancheria intima può anche creare suoni aggiuntivi.

La campana dello stetoscopio o del fonendoscopio deve essere calda; non deve essere premuto con forza contro il corpo del paziente, poiché ciò può causare dolore, oltre a prevenire vibrazioni del torace nell'area dell'area ascoltata e quindi modificare la natura dei suoni percepiti.

È necessario riparare lo stetoscopio in modo che non vengano creati suoni aggiuntivi.

Non toccare i tubi del fonendoscopio durante l'ascolto, poiché ciò crea suoni aggiuntivi.

I tubi dell'olivo devono essere inseriti nelle orecchie in modo che non causino disagio.

Se il paziente ha un'attaccatura dei capelli molto sviluppata, le aree della pelle in cui viene eseguita l'auscultazione devono essere inumidite con acqua calda. Ciò consente di escludere il verificarsi di suoni aggiuntivi.

Si consiglia di ascoltare con lo stesso strumento, poiché ciò contribuisce a una percezione più accurata e a una valutazione oggettiva dei suoni.

Auscultazione

io

Auscultezione (lat. auscultare per ascoltare, per ascoltare)

un metodo per lo studio della funzione degli organi interni, basato sull'ascolto dei fenomeni sonori associati alla loro attività; si riferisce ai principali metodi utilizzati nell'esame del paziente (Examination of the Patient). A. offerto da Laennek (R.Th.H. Laennec) nel 1816; inventò anche il primo dispositivo per A. - lo stetoscopio, descrisse e nominò i principali fenomeni auscultatori.

I fenomeni auscultatori che accompagnano l'attività di vari organi sono rumori di varie frequenze, incl. che giace nella gamma di frequenza percepita dall'orecchio umano (20-20000 Hz). Con l'ausilio di moderne apparecchiature di misurazione acustica, è stato dimostrato che i fenomeni auscultatori noti hanno un ampio range di frequenze (range di frequenza comune), ma per ogni fenomeno viene stabilito un cosiddetto range di frequenza caratteristico, all'interno del quale viene percepito dal medico come un certo segno diagnostico. L'intervallo di frequenza generale dei principali segni auscultatori è compreso tra 20 e 5600 Hz e l'intervallo caratteristico è compreso tra 20 e 1400 Hz, che è in una certa misura associato alle caratteristiche dell'udito nelle persone più sensibili alla frequenza delle vibrazioni sonore vicine a 1000 Hz..

In base alle caratteristiche acustiche, i segni auscultatori sono suddivisi in bassa, media e alta frequenza con la gamma di frequenze, rispettivamente, da 20 a 180 Hz, da 180 a 710 Hz e da 710 a 1400 Hz. I segni auscultatori ad alta frequenza nella maggior parte dei casi includono soffio diastolico di insufficienza aortica, respirazione bronchiale, rantoli sonori e sottili e crepitio nei polmoni. Quelli a bassa frequenza sono generalmente suoni cardiaci attutiti. III tono cardiaco aggiuntivo (ad esempio, con un ritmo di galoppo), spesso anche un clic dell'apertura della valvola con stenosi mitralica. La maggior parte degli altri segni auscultatori sono definiti a media frequenza.

La qualità dell'identificazione dei segni auscultatori dipende principalmente dalle loro caratteristiche acustiche nel luogo di ascolto e dal metodo A. Distinguere la retta A., ad es. ascoltare direttamente con l'orecchio, attaccato saldamente al corpo del paziente e indirettamente A. - ascoltare utilizzando dispositivi per A. Con A. diretto, così come quando si utilizza uno stetoscopio o la testa dello stetoscopio del fonendoscopio, i suoni a bassa frequenza sono ben uditi. V.P. Obraztsov ha utilizzato il metodo diretto di A. per identificare un tono aggiuntivo nel ritmo del galoppo (auscultazione del cuore secondo Obraztsov). I moderni stetofonendoscopi, destinati ad A. indiretta, consentono di determinare segni auscultatori di diversa frequenza. Per ascoltare i segnali ad alta frequenza, viene utilizzata una testa fonendoscopica del dispositivo (con una membrana). Quando si utilizza una testa dello stetoscopio (o uno stetoscopio), è necessario assicurarsi che l'imbuto sia ben premuto contro la pelle del paziente con tutta la sua circonferenza, poiché A. è possibile solo quando il volume è sigillato (aria nell'imbuto e nella linea del suono). Nei canali uditivi, la tenuta è ottenuta dalla corretta selezione della dimensione delle olive di tenuta da parte del medico al momento dell'acquisto del dispositivo per A.

La stanza in cui viene eseguito A. deve essere tranquilla e calda in modo che il paziente possa essere a torso nudo. La posizione del paziente dipende dalle sue condizioni e dagli obiettivi di ricerca.

L'auscultazione dei polmoni dopo la percussione (percussione) viene eseguita in punti strettamente simmetrici di entrambe le metà del torace secondo un piano specifico. È preferibile iniziare l'ascolto dalle zone sopraclaveari, quindi spostare la testa del dispositivo verso il basso di 3-4 cm lungo la metà clavicola, quindi lungo le linee ascellari. Nella stessa sequenza si sentono i polmoni da dietro. È più comodo ascoltare i polmoni mentre si è seduti su uno sgabello con le mani sulle ginocchia. Per comodità di ascoltare le regioni ascellari, il paziente solleva le braccia, mettendole dietro la testa con i palmi delle mani, e per aumentare lo spazio interscapolare, le braccia sono incrociate sul petto. Al paziente viene chiesto di respirare più profondamente, ma in modo intermittente, perché la respirazione profonda può causare vertigini, a volte svenimenti (a causa dell'iperventilazione).

Innanzitutto, vengono valutati i rumori respiratori, il rapporto tra l'udibilità di espirazione e inspirazione in luoghi simmetrici e quando vengono rilevati rumori respiratori patologici (respiro sibilante, crepitio, rumore di attrito pleurico, ecc.), Viene valutata la loro localizzazione (prevalenza), il carattere, la variabilità sotto l'influenza della respirazione profonda, viene valutata la tosse. Sopra l'area di ottusità del suono della percussione, è consigliabile con l'aiuto di A. indagare sulla broncofonia - conducendo una voce dalla laringe lungo la colonna d'aria dei bronchi alla superficie del torace. La broncofonia è migliorata quando il tessuto polmonare è compattato (infiammazione, sclerosi focale), indebolito in presenza di liquido nella cavità pleurica, atelettasia ostruttiva del polmone.

Il cuore viene ascoltato in determinati punti A., il che aiuta a correlare i distinti fenomeni auscultatori con la posizione delle valvole cardiache. I suoni provenienti dalla valvola mitrale si sentono meglio all'apice del cuore e al punto Botkin-Erb, dal polmone - nel secondo spazio intercostale a sinistra, dall'aorta - nel secondo spazio intercostale a destra dello sterno, dalla tricuspide - sopra la parte inferiore dello sterno o al suo bordo destro in quarto spazio intercostale. In ogni punto A. del cuore, vengono valutati il ​​timbro e l'intensità dei suoni cardiaci I e II, l'intensità relativa dell'II tono sopra le valvole dell'aorta e del tronco polmonare (determinando l'accento dell'II tono), la presenza di toni e soffi aggiuntivi (vedi Soffi cardiaci). La direzione del movimento del sangue nelle cavità del cuore e nei grandi vasi influisce sulla proiezione del rumore generato in essi, quindi, il soffio diastolico dell'insufficienza aortica è meglio sentito non nel secondo spazio intercostale a destra dello sterno, ma nel punto Botkin-Erb, il soffio sistolico dell'insufficienza mitralica viene eseguito all'apice del cuore e nella regione ascellare sinistra e il soffio sistolico della stenosi aortica - nelle arterie carotidi (vedi Malattie cardiache acquisite (vedi Malattie cardiache acquisite)). Ulteriori informazioni sul periodo dei soffi cardiaci udibili sono fornite da A. in diverse posizioni del corpo del paziente (verticale, sdraiato sulla schiena, sullo stomaco, sul lato sinistro), prima e dopo l'attività fisica, nonché nelle fasi di espirazione e inspirazione. ad esempio, il soffio sistolico dell'insufficienza tricuspidale aumenta al culmine dell'inspirazione profonda (sintomo di Rivero-Corvalho) e dopo l'esercizio. Nel processo di A., vengono valutati la frequenza cardiaca e il ritmo della sua attività; allo stesso tempo, si possono stabilire extrasistole, fibrillazione atriale, si sospettano alcune forme di blocco cardiaco (blocco cardiaco). Alcuni segni auscultatori sono altamente specifici o addirittura patognomonici per alcune forme di patologia cardiaca (ad esempio, ritmo di quaglia per la diagnosi di stenosi mitralica, soffio da attrito pericardico per il riconoscimento della pericardite fibrinosa, ecc.).

I vasi, principalmente arteriosi, vengono ascoltati durante la misurazione della pressione sanguigna secondo Korotkov, nonché per identificare toni vascolari patologici e mormorii vascolari se si sospetta la presenza di una malattia in cui si presentano (insufficienza aortica, stenosi arteriosa, fistole artero-venose, ecc.); aorta e grandi arterie - carotide, femorale, succlavia, renale). A. le vene hanno un valore diagnostico limitato (principalmente con grandi fistole artero-venose).

L'addome viene auscultato per rilevare i rumori di sfregamento addominale, incl. sopra la milza (se si sospetta la perisplenite), per determinare i confini del fegato e altre formazioni dense adiacenti agli organi cavi della cavità addominale con il metodo della percussione auscultatoria. Nella pratica gastroenterologica, A. viene utilizzato per studiare la funzione motoria dell'intestino mediante il rumore intestinale peristaltico. Nella pratica ostetrica, l'A. Addome viene eseguito per valutare i battiti cardiaci fetali.

Quando si esaminano le articolazioni con l'aiuto di A., è possibile rilevare il rumore di attrito delle superfici intra-articolari.

Secondo il principio di funzionamento, i dispositivi per l'auscultazione si dividono in elettronici, che non hanno trovato un ampio utilizzo pratico, e acustici, che comprendono stetoscopi (monofonici e biauricolari), fonendoscopio e stetofonendoscopio. Tutti i dispositivi acustici per A. sono costituiti da almeno due parti funzionali: una testa (campana) che percepisce le vibrazioni sonore dalla parte del corpo a cui è applicata la testa del dispositivo, e un condotto acustico - rigido o flessibile, ma con pareti elastiche del tubo che collegano la testa con l'udito il passaggio dell'esploratore. La maggior parte dei moderni dispositivi binaurali sono anche dotati di un dispositivo che migliora l'otturazione dei canali uditivi: una fascia; costituito da tubi metallici opportunamente piegati collegati da una molla (continuazione di un condotto acustico flessibile) con olive alle estremità, otturando i condotti uditivi. Il conduttore del suono nel dispositivo è l'aria contenuta nella linea del suono, quindi un blocco del tubo o lo schiacciamento della linea del suono flessibile compromettono l'auscultazione.

Il dispositivo acustico più semplice per A. è uno stetoscopio monofonico, che è un tubo di materiale rigido (legno, plastica) con prese a forma di imbuto alle estremità, una delle quali è applicata al corpo del soggetto, l'altra all'orecchio dell'investigatore. Lo svantaggio del dispositivo è la limitazione dell'udibilità dei suoni ad alta frequenza e l'inconveniente nel suo funzionamento, specialmente quando si esaminano i pazienti sdraiati (la necessità di piegarsi al paziente, condurre A. in una posizione scomoda). Gli strumenti binaurali con un percorso del suono flessibile sono più convenienti. La testa di un tale dispositivo può essere un imbuto cavo senza membrana (stetoscopio binaurale) o con una membrana (fonendoscopio).

Lo stetoscopio, un dispositivo biauricolare con stetoscopio combinato (solitamente tramite un interruttore) e teste fonendoscopiche, soddisfa i requisiti per i dispositivi per uso generico. La testa dello stetoscopio viene utilizzata per ascoltare i segni auscultatori a bassa e media frequenza e fonendoscopico - a media e alta frequenza. Lo SFON-01 domestico (stetofonendoscopio di Votchal) appartiene a uno dei migliori stetofonendoscopi moderni in termini di proprietà acustiche.

Lo stetofonendoscopio pediatrico viene fornito con testine di diametro inferiore; uno stetoscopio ostetrico, invece, ha un imbuto più grande, che facilita l'ascolto di deboli fenomeni sonori nel cuore fetale.

Bibliografia: Kassirsky I.A. e Kassirsky G.I. Sintomi sani di difetti cardiaci acquisiti, M., 1964.

II

Auscultezione (latino auscultatio, da ausculto ascoltare; sinonimo di ascoltare)

un metodo di studio degli organi interni basato sull'ascolto dei fenomeni sonori associati alla loro attività.

Auscultenon funzionamentoenaturale - vedi auscultazione diretta.

AusculteindirettaeI - A. con l'aiuto di vari strumenti o dispositivi che conducono, amplificano e (o) filtrano il suono per frequenza (ad esempio, uno stetoscopio, un fonendoscopio).

AuscultedrittoeI (sinonimo A. diretto) - A., in cui il medico mette l'orecchio sulla superficie del corpo del paziente.

AUSCULTAZIONE

Auscultazione (latino auscultare per ascoltare, ascoltare) - ascoltare i fenomeni sonori associati all'attività degli organi interni, utilizzati per valutare questa attività e diagnosticare i suoi disturbi.

L'atto del respiro, la contrazione del cuore, i movimenti dello stomaco e dell'intestino provocano vibrazioni elastiche nelle strutture dei tessuti, alcune delle quali raggiungono la superficie del corpo.

Queste vibrazioni di solito non si sentono a distanza, ma possono essere ascoltate avvicinando l'orecchio al corpo del paziente (auscultazione diretta) o tramite un dispositivo di auscultazione (auscultazione indiretta).

L'auscultazione fu proposta da R.T.H. Laennec nel 1816, descritta e introdotta nella pratica medica nel 1819. Ha anche inventato lo stetoscopio. Laennek ha convalidato il valore clinico dell'auscultazione, verificandone i risultati utilizzando dati di sezione, descritto e nominato quasi tutti i fenomeni auscultatori (respirazione vescicolare e bronchiale, rantoli secchi e umidi, crepitio, soffi). L'auscultazione divenne un metodo importante per diagnosticare malattie dei polmoni e del cuore e presto iniziò ad essere utilizzata in Russia, dove nel 1824 c'erano lavori dedicati a questo metodo..

Lo sviluppo dell'auscultazione è associato al miglioramento dello stetoscopio [Piorri (R. A. Piorry), F. G. Yanovsky e altri], all'invenzione dello stetoscopio binaurale (Η. F. Filatov e altri), al fonendoscopio e allo studio dei fondamenti fisici dell'auscultazione [Skoda (J. Skoda), Goygel (R. Geigel), A. A. Ostroumov, V. P. Obraztsov e altri].

I segni auscultatori che accompagnano l'attività di diversi organi sono rumori di durata variabile.

Le misurazioni delle gamme di frequenza di questi rumori, effettuate con l'ausilio di moderne apparecchiature di misurazione acustica, tenendo conto delle caratteristiche dell'analizzatore uditivo umano, hanno dimostrato che i segni auscultatori occupano una banda di frequenza piuttosto ampia (gamma di frequenza generale), in cui il medico può riconoscerli. Inoltre, è stata rilevata la presenza di una gamma di frequenze più ristretta per ciascuna delle caratteristiche auscultatorie, all'interno della quale la caratteristica mantiene la sua “melodia” senza distorsioni (gamma di frequenza caratteristica). Le tabelle 1 e 2 mostrano gli intervalli di frequenza dei principali segni auscultatori dell'attività cardiaca e della respirazione. Come segue da queste tabelle, la gamma di frequenza totale dei principali segni auscultatori è compresa tra 20 e 5600 Hz e la gamma caratteristica è compresa tra 20 e 1400 Hz..

Dal punto di vista sia dell'acustica che della pratica clinica, si possono distinguere segni auscultatori a bassa, media e alta frequenza con un range di frequenza caratteristico, rispettivamente, da 20 a 180 Hz, da 180 a 710 Hz e da 710 a 1400 Hz. La melodia di suoni complessi, compresi i segni auscultatori, è determinata non solo dalla gamma di frequenze, ma anche dalla distribuzione delle ampiezze in questa gamma di frequenze e dalla durata del segnale. Maggiore è la gamma di frequenze della funzione auscultatoria, minore è l'energia sonora che ha. Quindi, la gamma di frequenza dei suoni cardiaci è inferiore alla gamma di frequenza dei soffi (Tabella 1) e l'energia dei toni è molto più alta dell'energia dei soffi cardiaci.

L'auscultazione dovrebbe tenere conto delle caratteristiche dell'analizzatore uditivo umano. L'orecchio umano percepisce le vibrazioni sonore con una frequenza da 20 a 20.000 Hz, ma è più sensibile alle frequenze nella gamma di circa 1.000 Hz. Pertanto, a parità di energia sonora, i suoni con frequenze vicine a 1000 Hz appaiono più forti dei suoni di intervalli inferiori o superiori. È più difficile per una persona percepire un suono debole dopo uno forte: un forte tono cardiaco, per così dire, maschera un silenzioso soffio diastolico.

La perdita dell'udito legata all'età si riferisce alla regione delle alte frequenze e quindi non causa una perdita della capacità di riconoscere i segni auscultatori, poiché la loro frequenza caratteristica non supera i 1500 Hz. Per il riconoscimento di un tono aggiuntivo a un ritmo di galoppo, VP Obraztsov ha proposto un metodo di auscultazione diretta del cuore, una condizione necessaria per la quale è una stretta pressione dell'orecchio sul corpo del paziente con la formazione di una cavità aerea chiusa; mentre il tono aggiuntivo a bassa frequenza (vedi tab. 1) dà una sensazione più tattile che uditiva. L'auscultazione diretta mantiene la sua importanza per la clinica (soprattutto in pediatria) per il fatto che in questo modo molti suoni (ad esempio i suoni del cuore, la respirazione bronchiale tranquilla) vengono percepiti molto meglio, senza distorsioni e da una superficie più ampia del corpo. Ma non è applicabile per l'auscultazione della fossa sopra, succlavia, ascellare e altre aree simili del corpo.

Lo scopo dell'utilizzo dei dispositivi per l'auscultazione è quello di facilitare il riconoscimento dei segni auscultatori attenuando alcuni suoni e rafforzandone altri. Già il primo stetoscopio forniva una migliore separazione dei suoni di diversa origine, percepiti da una piccola area (ad esempio, durante l'auscultazione del cuore); inoltre, modificando l'intensità della pressione sullo stetoscopio, il medico ha la capacità di indebolire i suoni bassi e quindi, per così dire, enfatizzare i suoni alti (all'aumentare della pressione dell'imbuto dello stetoscopio sulla pelle, la conduzione dei suoni bassi peggiora e i suoni alti migliorano). L'ampio imbuto riproduce meglio i suoni bassi.

L'auscultazione resta un metodo diagnostico indispensabile per esaminare polmoni, cuore e vasi sanguigni, nonché per determinare la pressione sanguigna (secondo il metodo Korotkov), riconoscere aneurismi artero-venosi, aneurismi intracranici, ecc..

L'auscultazione è importante nello studio dell'apparato digerente (rumori intestinali, rumore di attrito del peritoneo, rumore di costrizione intestinale), nonché nello studio delle articolazioni (rumore di attrito delle superfici intra-articolari delle epifisi).

Con l'aiuto dell'uso combinato di auscultazione e percussione (metodo di percussione auscultatorio), viene determinato il confine tra gli organi adiacenti (specialmente tra il cavo e il denso) nella cavità addominale. La testa (campana) del fonendoscopio viene posta in un punto noto per essere situato sopra l'organo in esame, e si esegue un leggerissimo picchiettio (o raschiatura) sulla pelle con un dito, radialmente dalla periferia verso il fonendoscopio; il timbro e l'intensità del suono udibile cambiano bruscamente al di sopra del limite desiderato. In questo modo vengono specificati la posizione del bordo inferiore del fegato, i bordi della timpanite sopra lo stomaco, il livello superiore dell'ascite, ecc..

Il sistema "paziente - stetoscopio (o stetoscopio) - orecchio del medico" deve essere a tenuta d'aria durante l'auscultazione; se comunica con l'aria esterna, l'auscultazione diventa impossibile nella maggior parte dei casi.

Le difficoltà dell'auscultazione risiedono non tanto nella scarsa udibilità, ma nella differenziazione e corretta interpretazione di suoni complessi durante l'auscultazione, che si ottiene solo sulla base dell'esperienza.

I dispositivi di auscultazione per scopi medici si dividono in dispositivi di uso generale (per adulti in esame), pediatrici e ostetrici; ci sono anche dispositivi veterinari.

Secondo il principio di funzionamento, i dispositivi per l'auscultazione si dividono in acustici (senza conversione di energia) ed elettronici (con doppia conversione di energia). Nella pratica medica ordinaria, l'uso di dispositivi acustici è molto diffuso: uno stetoscopio e uno stetofonendoscopio.

Lo stetoscopio è un dispositivo acustico monofonico per l'auscultazione con guida sonora rigida; non è sempre conveniente durante il funzionamento - ti costringe a piegarti al paziente, il che rende difficile l'auscultare una persona sdraiata.

Lo stetofonendoscopio è un dispositivo acustico biauricolare con un condotto acustico flessibile, un dispositivo semplice e di facile utilizzo. Di regola, uno stetoscopio ha due campane (teste): stetoscopio e fonendoscopico (con una membrana). La campana stetoscopica viene utilizzata per l'ascolto di segnali auscultatori a bassa e media frequenza e fonendoscopici a media e alta frequenza. L'utilizzo di una sola delle campane non migliora, ma complica il riconoscimento dei segni auscultatori.

I principali requisiti per i dispositivi di auscultazione sono le loro proprietà acustiche, cioè la capacità di percepire le vibrazioni della "membrana cutanea" per facilitare il riconoscimento dei segni auscultatori da parte dei medici e per trasmettere le vibrazioni sonore all'orecchio del medico. Le proprietà acustiche dei dispositivi per l'auscultazione possono essere valutate soggettivamente nel processo di ascolto: con buone proprietà acustiche del dispositivo, riconosce in modo affidabile tutti i segni auscultatori rilevabili, con proprietà scarse, solo una parte dei segni; inoltre, queste proprietà sono riflesse dalle caratteristiche acustiche oggettive del dispositivo, tuttavia, fino ad ora, non esiste ancora un metodo generalmente accettato per misurarle.

BE Votchal et al, hanno proposto un metodo per misurare le caratteristiche acustiche degli stetofonendoscopi in condizioni che sono più vicine all'auscultazione reale. GI Arvin et al, hanno sviluppato uno stand per misurare le caratteristiche di ampiezza-frequenza relativa (OAFC) degli stetofonendoscopi. La misura della risposta in frequenza di uno stetofonendoscopio su stativo viene effettuata con l'ausilio di un'auscultazione indiretta e diretta: in primo luogo, uno stetofonendoscopio in studio viene posto sull'equivalente acustico del torace umano ("seno artificiale"), eccitato da un generatore di vibrazioni meccaniche, collegato in uscita con l'equivalente acustico delle orecchie umane ("orecchie artificiali") "), E il livello di pressione sonora nell '" orecchio artificiale "viene registrato a varie frequenze del generatore. Quindi l '"orecchio artificiale" viene posizionato direttamente sul "seno artificiale" e il livello di pressione sonora in esso viene misurato alle stesse frequenze. La differenza di pressione sonora (in decibel) rispetto alla frequenza fornisce l'OAFC dello stetofonendoscopio.

Lo stand per la misurazione della risposta in frequenza degli stetofonendoscopi simula solo una parte del sistema di auscultazione indiretta: le proprietà acustiche dei tessuti muscolari del torace e dell'orecchio esterno di una persona. Tuttavia, la valutazione medica soggettiva delle proprietà acustiche degli stetofonendoscopi e la loro valutazione oggettiva dalla risposta in frequenza in alcuni casi sono correlate.

Lo stetofonendoscopio (bifonendoscopio) del modello BF-1 (Fig. 1, 1), sviluppato con la partecipazione di B. Ye. Votchal, ha, come dimostrato da studi clinici, buone proprietà acustiche. L'OAFC della campana grande dello stetoscopio del bifonendoscopio (Fig.2), come previsto, è maggiore dell'OAFC della campana piccola (l'ampia area del primo permette la percezione di una grande energia sonora).

La risposta in frequenza della campana fonendoscopica ha due caratteristiche: a frequenze di 20-300 Hz la curva di risposta in frequenza forma un "blocco" significativo - 20-10 dB, e alle frequenze più alte - 500 - 1500 Hz - un notevole aumento (più di 10 dB), cioè la membrana di questa campana conduce selettivamente l'alta frequenza e silenzia i componenti a bassa frequenza dei segni auscultatori.

Lo stetofonendoscopio per uso generico modello 044, che ha anche buone proprietà acustiche, è mostrato in Fig. 1,2, e il suo OAFC è mostrato in Fig. 3. Il confronto dei grafici delle teste dello stetoscopio dei modelli "BF-1" e 044 mostra che l'OAFC della testa grande dello stetoscopio "BF-1" alle basse frequenze è superiore all'OAFC della stessa testa del modello 044; ciò significa che con l'aiuto del primo, i medici saranno in grado di riconoscere più facilmente segni auscultatori a bassa frequenza come il tono III, il ritmo del galoppo, il tono sordo, ecc..

Il confronto della risposta in frequenza delle teste fonendoscopiche di questi stetofonendoscopi mostra che entrambi forniscono un notevole guadagno alle alte frequenze e un'attenuazione notevole alle basse frequenze..

Gli stetofonendoscopi vengono solitamente forniti con due paia di olive in plastica dura. Per facilitare l'otturazione del condotto uditivo, gli stetofonendoscopi devono essere forniti con almeno tre paia di olive di diverso diametro e, inoltre, le olive devono essere di materiale morbido resistente al cerume..

Lo stetofonendoscopio pediatrico ha proprietà acustiche specifiche ed è dotato di una testa di diametro inferiore rispetto a uno stetofonendoscopio generico. Lo stetoscopio ostetrico ha un imbuto di grande diametro, necessario per ascoltare i fenomeni sonori deboli nel cuore fetale. Uno stetoscopio ostetrico è solitamente realizzato in legno e plastica. L'industria domestica produce anche stetofonendoscopi ostetrici.

Uno stetoscopio elettronico è un dispositivo per l'auscultazione, che utilizza la doppia conversione di energia. Le vibrazioni della "membrana cutanea" sono percepite da un microfono, che converte le vibrazioni meccaniche in elettriche.

Questi ultimi passano attraverso un amplificatore, solitamente dotato di controlli dei bassi e degli acuti e di un controllo del volume. Dall'uscita dell'amplificatore, le vibrazioni elettriche vengono inviate agli stetofoni, che convertono l'energia elettrica in suono, e quest'ultimo viene fornito all'orecchio del medico.

Gli stetoscopi elettronici non sono ampiamente utilizzati nella pratica medica, poiché non forniscono ancora vantaggi fondamentali rispetto agli stetofonendoscopi; inoltre, sono difficili da gestire.

Doppio stetofonendoscopio (da materiale supplementare, volume 29).

Allo scopo di insegnare le abilità di auscultazione, oltre a garantire la possibilità di ascoltare l'uno o l'altro fenomeno auscultatorio contemporaneamente da due persone, il cosiddetto. doppio stetofonendoscopio. Questo dispositivo è costituito da due stetofonendoscopi binaurali convenzionali, le cui linee sonore sono collegate e hanno uno stetoscopio comune o una testa fonendoscopica.

Auscultazione: che cos'è?

L'auscultazione è uno dei tanti metodi di esame clinico di un paziente. È utilizzato da medici di tutte le specialità ed è incluso nell'elenco delle procedure diagnostiche obbligatorie.

Alcune persone presumono che l'auscultazione sia una sorta di complessa manipolazione medica. Il metodo, infatti, è abbastanza semplice e non richiede alcuna formazione specifica..

In questo articolo parleremo dell'auscultazione: cos'è, come e perché viene eseguita..

Tipi ed essenza di auscultazione

L'auscultazione consiste nell'ascolto di rumori specifici derivanti dal lavoro degli organi interni. Quando le caratteristiche di questi suoni cambiano, il medico può giudicare una particolare patologia.

Esistono due tipi di auscultazione:

  • linea retta: attaccare l'orecchio a una parte del corpo;
  • indiretto - ascolto del rumore usando uno strumento speciale - uno stetoscopio.

Attualmente, l'auscultazione diretta ha perso il suo valore diagnostico. Ciò è dovuto al fatto che l'orecchio umano non è in grado di captare suoni deboli che possono essere uditi in determinate patologie. Inoltre, l'ascolto con l'orecchio è scomodo per il medico e il paziente ed è anche antigienico..

L'auscultazione diretta è stata sostituita dall'auscultazione indiretta, che consente di sospettare e identificare la malattia. Viene eseguito con uno stetoscopio ad alta conducibilità sonora e sistema di amplificazione del suono.

A cosa serve l'auscultazione??

L'auscultazione viene utilizzata per diagnosticare malattie del tratto gastrointestinale, dei sistemi cardiovascolare e respiratorio.

La prima auscultazione viene eseguita immediatamente dopo la nascita del bambino. Consente di controllare il grado di espansione dei polmoni, per escludere insufficienza respiratoria e polmonite intrauterina.

In futuro, ad ogni visita preventiva, i medici ricorrono all'auscultazione per assicurarsi che il loro paziente sia in piena salute..

Questo metodo viene utilizzato per rilevare la maggior parte delle malattie del sistema cardiovascolare e respiratorio. Questi includono:

  • cardiopatia valvolare congenita e acquisita;
  • disturbi del ritmo cardiaco - extrasistole, fibrillazione atriale, ecc.;
  • insufficienza cardiaca cronica con congestione polmonare;
  • malattie acute del sistema broncopolmonare - bronchite, polmonite;
  • enfisema polmonare, bronchiectasie;
  • pneumotorace;
  • pleurite e pericardite.

Il fenomeno dell'auscultazione viene utilizzato anche in chirurgia per diagnosticare malattie del tratto gastrointestinale. Normalmente, quando gli intestini funzionano, compaiono rumori perilistatici, che sono chiaramente udibili con un fonendoscopio. La scomparsa di questi rumori può indicare condizioni gravi:

  • atonia intestinale;
  • peritonite diffusa;
  • ostruzione intestinale acuta.

Dopo tutte le operazioni sul tratto digestivo, il chirurgo utilizza l'auscultazione quotidiana per controllare la funzione intestinale. L'ascolto di rumori peristatici, simili al gorgoglio, indica il normale funzionamento del tratto gastrointestinale e un rapido recupero dopo l'intervento chirurgico..

L'auscultazione può anche aiutare a identificare i problemi renali. Se, sopra la proiezione dell'arteria renale, il medico sente un rumore simile a una macinatura, molto probabilmente il paziente ha una stenosi (restringimento) della nave. Clinicamente, questo si manifesta con un'ipertensione costante e una funzione renale compromessa..

Il fenomeno dell'auscultazione viene utilizzato anche per determinare il livello di pressione sanguigna. Durante la misurazione della pressione sanguigna, il medico posiziona il fonendoscopio nell'area della curva del gomito. Qui passa l'arteria brachiale, su cui si sentono fenomeni sonori speciali: i toni di Korotkov. La loro comparsa e scomparsa parla di pressione sanguigna superiore (sistolica) e inferiore (diastolica), rispettivamente..

Come viene eseguita l'auscultazione??

L'auscultazione può essere eseguita in qualsiasi posizione del paziente. Se una persona non può alzarsi dal letto per motivi di salute, viene esaminata sdraiata.

Prima dell'auscultazione, il medico elabora lo stetoscopio con un batuffolo di cotone imbevuto di una soluzione antisettica. Per evitare sensazioni spiacevoli, la testa dello strumento viene riscaldata dalle mani del medico e solo allora viene applicata sul corpo.

Quando si esegue l'auscultazione dei polmoni e del cuore, è necessario seguire una rigorosa sequenza di azioni. Quindi, per prima cosa, si ascoltano i polmoni, partendo dalla zona sopra le clavicole.

La testa del fonendoscopio viene alternativamente applicata a punti di auscultazione situati in posizione opposta (ad esempio, prima sopra una clavicola, poi sopra la seconda, ecc.). Ciò consente di identificare i minimi cambiamenti nella struttura del tessuto polmonare e dei bronchi.

Durante l'auscultazione, il medico chiede di trattenere il respiro, fare un respiro profondo o espirare e tossire. Inoltre, alcuni suoni possono aumentare o diminuire e questo è un criterio diagnostico molto importante. Il medico poi scende al bordo dei polmoni e procede ad auscultare il cuore..

Pro e contro del metodo

I principali vantaggi del metodo sono la sua semplicità e fisiologia. L'auscultazione non richiede un addestramento speciale, è indolore e viene eseguita rapidamente. Il metodo è altamente informativo, nonostante la semplicità di esecuzione.

Naturalmente, sebbene l'auscultazione abbia molti vantaggi, presenta ancora una serie di svantaggi. Il contenuto informativo del metodo dipende da una serie di fattori:

  • qualifiche ed esperienza lavorativa del medico;
  • qualità dello strumento.

In poche parole, alcuni suoni e rumori, il medico potrebbe perdere e non sentire. In questi casi, devi ricorrere all'esame strumentale.

Cos'è l'auscultazione del cuore. Punti di ascolto

L'auscultazione come metodo di esame non ti è affatto familiare? Ma ti sbagli. Hai incontrato questo metodo durante l'infanzia e continui a incontrarlo ancora oggi. E non c'è niente di sorprendente in questo. È solo che il nome ci è venuto dalla Francia del XVIII secolo, quando il medico René Laennec propose un nuovo metodo di ascolto dei pazienti nel 1816..

La nuova tecnica si basava sull'uso di uno strumento speciale, che si chiamava stetoscopio, e che in una forma o nell'altra si incontravano con medici appesi al collo. Certo, quell'antico stetoscopio in duecento anni è diventato uno strumento moderno e molto comune. La prima azione di qualsiasi terapeuta quando incontra un paziente è applicare e ascoltare.

Stetoscopio e fonendoscopio. Differenza

In una situazione “stretta”, ricordava l'effetto acustico, quando, appoggiando l'orecchio all'estremità del tronco, poteva sentire l'ago che toccava l'altra estremità. Effetto di trasmissione delle onde sonore ed è stato utilizzato per lo stetoscopio proposto.

Senza entrare nei processi fisici, notiamo che gli effetti sonori accompagnano le vibrazioni delle valvole cardiache, la contrazione delle pareti dei vasi sanguigni e il movimento del sangue attraverso il sistema cardiovascolare. Ad esempio, a volte senti l'acqua che scorre attraverso i tubi in un appartamento. Sentirai anche il sangue scorrere attraverso i vasi..

Lo stetoscopio ha permesso a Rene Laennec di sentire i suoi battiti cardiaci più chiaramente di quanto avrebbe potuto se avesse portato di nuovo l'orecchio direttamente al petto. Il design dello stetoscopio di Laenneck era un tubo di legno con una campana.

In questa forma, la struttura è esistita fino all'inizio del XX secolo (quasi cento anni). N.S. Korotkov (chirurgo russo) ha introdotto un miglioramento nella forma di una membrana incollata alla campana. Di conseguenza, è apparso uno strumento praticamente nuovo: un fonendoscopio..

Cento anni di esperienza nell'uso di uno stetoscopio hanno portato alla comprensione sperimentale che gli organi interni umani producono vibrazioni sonore di diverse frequenze..

La membrana utilizzata da N.S. Korotkov ha permesso di attutire le basse frequenze, il che ha permesso di sentire bene le alte frequenze. Questa è la differenza tra uno stetoscopio e un fonendoscopio..

Lo strumento moderno è già un dispositivo combinato: uno stetofonendoscopio. La testa è combinata da una membrana da un lato e da una “campana” dall'altro (vedi posizioni 5 e 6 in figura). Il dottore vuole ascoltare il cuore - mette la testa con una "campana" al corpo, vuole i polmoni - applica la testa con una membrana al corpo.

Tutti insieme (testa, tubo del suono, tee, fasce per la testa con olive) influiscono sulla qualità della trasmissione del suono, a seconda del produttore e del materiale di fabbricazione.

Cos'è l'auscultazione

Prima di tutto, viene eseguita l'auscultazione del cuore per comprenderne le condizioni. Questa procedura semplice e dispendiosa in termini di tempo è uno dei metodi diagnostici più importanti che consentono una valutazione completa del funzionamento del sistema cardiovascolare. Consente di ascoltare e valutare toni, ritmo e frequenza cardiaca.

L'uso del solo stetofonendoscopio e l'esperienza accumulata consente di valutare con precisione lo stato attuale del paziente. Per questo motivo, il metodo di auscultazione viene utilizzato in tutte le istituzioni mediche, sia in città che nelle regioni in cui non sono presenti costose apparecchiature diagnostiche..

L'auscultazione è in grado di fornire informazioni in presenza di patologie quali:

  • cardiopatia. Questa malattia è caratterizzata dal verificarsi di rumori e da toni aggiuntivi che appaiono a causa di gravi disturbi emodinamici (flusso sanguigno) quando ci si sposta nelle camere cardiache.
  • pericardite. Questa malattia è caratterizzata dall'infiammazione del pericardio, che si riflette nel suono del pericardio - rumore di attrito (pericardite secca) o suoni cardiaci sordi (pericardite da versamento).
  • backendocarditis (endocardite infettiva), in cui sono presenti soffi e toni caratteristici di difetti cardiaci.

Leggi anche sull'argomento

Naturalmente, l'auscultazione non può essere il metodo diagnostico definitivo. Se c'è il sospetto di una particolare malattia, il medico scriverà un rinvio per l'esame, a seconda di ciò che ha sentito durante l'ascolto.

Pro e contro dell'auscultazione

I vantaggi del metodo includono la sua disponibilità, velocità di implementazione, la possibilità di rilevare malattie nelle prime fasi (un soffio al cuore può essere sentito in assenza di reclami, cioè prima della comparsa di sintomi clinici luminosi).

Gli svantaggi includono il "fattore umano" (ad esempio, poca esperienza nell'ascolto) e il rischio di errore, la necessità di ulteriori ricerche chiarificatrici.

Caratteristiche dell'ascolto

Per i risultati più affidabili, l'auscultazione cardiaca deve essere eseguita in una stanza calda e tranquilla. All'inizio dell'esame, il paziente deve respirare con calma e in modo uniforme. Successivamente, il medico gli chiede di trattenere il respiro mentre espira profondamente. Ciò consente di ridurre la quantità di aria nei polmoni, esclude la presenza di rumore polmonare estraneo e migliora il quadro auscultatorio..

La posizione del corpo del paziente dipende dalla gravità della sua condizione e dalla sospetta patologia. Durante l'esame iniziale, l'auscultazione del cuore viene eseguita in posizione eretta, se le condizioni del paziente lo consentono o da seduto. E anche in posizione orizzontale (il paziente si sdraia prima sulla schiena, poi sul lato sinistro). Inoltre, è possibile eseguire un test Valsalva. Inoltre, ripetere l'ascolto dopo un po 'di attività fisica..

L'auscultazione può essere eseguita con una leggera inclinazione in avanti del tronco (consente di ascoltare il rumore dell'attrito pericardico), in piedi con le braccia alzate e una leggera inclinazione in avanti del tronco (se si sospetta una lesione della valvola aortica (di seguito AC)), e anche sdraiato sul lato sinistro (auscultazione della valvola mitrale (di seguito) MK)).

Punti di auscultazione

A un paziente disinformato all'appuntamento di un terapista può sembrare che il medico “colpisca” a casaccio uno stetoscopio in punti diversi e poi dica “qualcosa di intelligente”. Infatti, questo non è il caso. Attraverso l'esperienza a lungo termine, sono stati identificati i punti di auscultazione, che mostrano un'immagine oggettiva.

Lo sviluppo dell'algoritmo di auscultazione è andato in questo modo: è stato preso un punto di ascolto specifico, segnato sull'immagine dell'atlante anatomico, sono stati registrati gli effetti sonori e quindi i dati accumulati sono stati confrontati con i dati di un esame obiettivo. Quindi è passato a un altro punto di ascolto.

I punti di auscultazione ottimale non sono una proiezione anatomica del luogo di comparsa dei toni (l'eccezione è il tono dell'arteria polmonare (di seguito PA)). Questo è il luogo in cui il tono studiato è disegnato più chiaramente e dove altri effetti sonori interferiscono meno con la sua auscultazione..

Quando si ascoltano i suoni del cuore, è necessario seguire la sequenza diagnostica. Nella pratica clinica vengono utilizzati due ordini di auscultazione del cuore, le cosiddette regole "8" e "cerchio".

"Otto" significa che le valvole vengono studiate in ordine decrescente, in base alla frequenza delle loro lesioni reumatiche:

  • I-esimo - corrisponde al punto di proiezione anatomica dell'apice del cuore. Qui si ascolta la MC e l'apertura atrioventricolare sinistra;
  • Il II punto di auscultazione del cuore è nel 2 ° spazio intercostale lungo il bordo destro dello sterno (si sentono l'AK e l'apertura aortica);
  • III, localizzato comunque anche nel 2 ° spazio intercostale, lungo il bordo sinistro dello sterno (auscultazione della valvola e della bocca LA);
  • nel IV °, situato alla base del processo xifoideo, si ascoltano la valvola tricuspide e l'apertura atrioventricolare destra;
  • Vth (Botkina-Erba), è aggiuntivo per l'auscultazione AK. Si trova nel 3 ° spazio intercostale lungo il bordo sinistro dello sterno.

Secondo la regola del "cerchio", l'apparato valvolare "interno" viene auscultato per primo. Avanti - "esterno", quindi - in un punto aggiuntivo.

Cioè, l'auscultazione del cuore viene eseguita nel seguente ordine: MK, tricuspide, AK e valvola LA, nell'ultimo giro - 5 °. I punti sono gli stessi del metodo precedente, cambia solo l'ordine del loro studio..

Si noti che i medici iniziano a padroneggiare l'algoritmo di auscultazione dal banco dello studente e acquisiscono gradualmente esperienza. Maggiore è l'esperienza, più accurata è la diagnostica e maggiore è l'automatismo di esecuzione delle azioni necessarie.

Toni di cuore

La frequenza di vibrazione trasmessa al torace è compresa tra 5 e 800 Hz. L'orecchio umano percepisce fluttuazioni nella gamma di 16-2000 Hz. E per percepire questi suoni come informazioni, sono necessarie attenzione e buone pratiche..

In una persona sana, due toni cardiaci sono considerati normali e fisiologici:

  • 1 ° - sistolica (quattro componenti);
  • 2 ° - diastolico (bicomponente).

AUSCULTAZIONE

I Auscultazione (lat. Auscultare per ascoltare, per ascoltare)

Dizionario di parole straniere incluso nella lingua russa - Chudinov A.N., 1910.

Dizionario di parole straniere incluse nella lingua russa - Pavlenkov F., 1907.

Un dizionario completo di parole straniere entrate in uso nella lingua russa - Popov M., 1907.

Spiegazione di 25.000 parole straniere entrate in uso nella lingua russa, con il significato delle loro radici. - Mikhelson A.D., 1865.

Nuovo dizionario di parole straniere - di EdwART, 2009.

The Big Dictionary of Foreign Words - Casa editrice "IDDK", 2007.

Dizionario esplicativo di parole straniere L.P. Krysin.- M: lingua russa, 1998.

Auscultazione (lat.) - ascolto. Questo nome è il nome di un noto metodo di ricerca utilizzato in medicina allo scopo di riconoscere toni e rumori che compaiono in un corpo malato, con il quale si può giudicare se gli organi interni sono sani o malati. A. insieme alla percussione, cioè la percussione (vedi questa parola), costituisce un grande passo avanti nello studio della medicina. L'introduzione di questo metodo fa una netta differenza tra il nuovo medicinale e quello vecchio, che solo a distanza determinata attraverso l'ascolto di alcuni dei segni evidenti della malattia (ad esempio, gorgoglio nelle vie aeree, respiro sibilante e tosse abbaiante con groppa). Lennek fu il primo nel 1816 a scoprire l'arte di riconoscere rumori e toni all'interno del corpo umano semplicemente mettendosi l'orecchio o ascoltando con uno stetoscopio (vedi questo successivo). Il primo metodo di esame è chiamato auscultazione diretta, il secondo - mediocre o stetoscopio. Nell'ascolto distinguere: 1) toni e rumori nel cuore e grandi vasi, 2) toni e rumori nell'apparato respiratorio, 3) attrito, spinta di solidi; ex. scricchiolio di frammenti ossei rotti, impatto della sonda sul calcolo vescicale, sfregamento delle piastre ruvide della pleura e del pericardio, ecc. I toni ei rumori uditi possono essere normali, cioè inerenti a un corpo sano, o fenomeni dolorosi. L'ascolto richiede un buon orecchio, una buona istruzione e un esercizio costante. A. è stato prima di tutto introdotto e diffuso in Francia; in un secondo momento, grazie ai lavori delle scuole di Vienna e Praga, in particolare Skoda e dei suoi studenti, questo metodo fu notevolmente migliorato e diffuso tra i medici tedeschi. Appartengono due classici su questo argomento: 1) Lennek, "Von den Krankheiten der Lunge u. Des Herzens und der mittelbaren A." (Traduzione tedesca, Leipz., 1832), e 2) Skoda, "Ueber Perkussion und A." (6a edizione, Vienna, 18 6 4). Ulteriori successi A. sviluppò in dettaglio P. Niemeyer nelle sue opere "Handbuch der Theoryetischen und klinischen Perkussion und A." (2 volumi Erlangen, 1868-71) e "Grundriss der Perkussion und A." (Erlangen, 1871).

auscultazione (dal latino auscutio ?? io ascolto), ascolto di fenomeni sonori associati all'attività del cuore, dei polmoni e dell'intestino; un metodo per esaminare gli organi interni nella pratica veterinaria e medica. A. è inteso come l'ascolto di suoni che praticamente non si diffondono oltre la superficie del corpo dell'animale e possono essere percepiti solo quando vengono applicati l'orecchio o appositi strumenti sulla zona del corpo indagata. Per lo studio degli animali vengono utilizzati sia A. diretto che mediocre A. Direct (diretto) A. viene eseguito ascoltando i suoni con l'orecchio premuto contro un lenzuolo o un asciugamano applicato sulla zona investigata del corpo dell'animale. Con A. mediocre (indiretto), viene utilizzato uno stetoscopio, un fonendoscopio o uno stetoscopio. Il più diffuso è il fonendoscopio, poiché, sebbene dia una certa distorsione dei suoni, li esalta notevolmente. Utilizzano anche dispositivi elettronici in grado di amplificare in modo significativo i suoni con A. individuale (elettrofonendoscopio) o con ascolto di gruppo attraverso un altoparlante (cardiofoni).

Usando il metodo A., puoi stabilire vari cambiamenti nell'attività cardiaca ?? aritmie e suoni cardiaci, rumori di varia origine; negli organi respiratori ?? la presenza di respiro sibilante, rumori di attrito pleurico, crepitio, respiro anforico, schizzi; negli organi digestivi ?? cambiamento nei rumori della peristalsi intestinale, la natura di questi rumori nel proventricolo. Insieme ai dati di altri metodi di indagine di questi organi, A. aiuta in larga misura a chiarire la diagnosi e valutare lo stato funzionale dell'organo interessato. A. dovrebbe essere eseguito in una stanza chiusa con completo silenzio.

Letteratura:
Diagnostica clinica delle malattie interne degli animali da allevamento, ed. V.I. Zaitsev, 3a ed., M., 1971;
Malattie interne non trasmissibili degli animali da allevamento, ed. I.G. Sharabrina, 5a ed., M., 1976.

AUSCOLTAZIONE (lat. Auscultatio - ascolto), una delle principali. metodi di ricerca int. organi ascoltando i fenomeni sonori che si presentano in essi. L'ascolto del cuore è stato introdotto per la prima volta nel II secolo. AVANTI CRISTO e. greco un dottore

Aretheus. Franz. il dottor R. Laennek (1819) si sviluppò moderno. metodo A., facendo domanda per questo "tubo medico" - uno stetoscopio. Con A., usano più spesso un fonendoscopio, costituito da una capsula cava con una membrana di trasmissione del suono applicata al corpo del paziente; i tubi di gomma vanno da esso all'orecchio del medico.

Quando i polmoni di A. ascoltano i suoni respiratori, vari sibili, caratteristici della definizione. malattie. In base al cambiamento dei suoni cardiaci e alla comparsa di mormorii, vengono giudicati lo stato dell'attività cardiaca, la comparsa di malattie cardiache, ecc. Le arterie vengono ascoltate durante la misurazione della pressione sanguigna. In A. addome, viene stabilita la presenza di peristalsi dello stomaco o dell'intestino, nelle donne in gravidanza - battito cardiaco fetale.

In veterinario e A. sono utilizzati nella diagnosi di malattie dell'apparato cardiovascolare, respiratorio, gastrointestinale degli animali. Immediato A. è prodotto dall'orecchio del ricercatore attraverso un lenzuolo o un asciugamano, per coprire la parte ascoltata del corpo dell'animale; A. mediocre - con uno stetoscopio o un fonendoscopio. Strumentale A. è stato utilizzato per la prima volta in medicina veterinaria da Hung. scienziato I. Marek nel 1901. In URSS, il metodo di A. fu migliorato dagli scienziati veterinari K.M. Golts-man, N. P. Rukhlyadev, A. V. Sinev, A. R. Evgrafov, G. V. Domrachev, V. I. Zaitsev, P. S. Ionov, I. G. Sharabrin.

Lett.: Strazhesko ND, Selected Works, volume 1, K., 1955; Gubergrits A. Ya., Studio diretto del paziente, Izhevsk, 1956; Diagnostica clinica delle malattie interne degli animali domestici,

M., 1958; Sudakov N.A., Auscultation, nel libro: Veterinary enciclopedia, vol.1, M., 1968.

Ciclo Csat Tsata Duck Duck Junk Ust Wasteller Bocca stanca Usl Antenna Baffi Baffi Ulya Hive Ul Ulus Street Lumaca Ulita Clue Bite Uik Tula Tula Tuluk Tula Tuk Tis Tikal Tik Tayalka Taya Tau Tasca Tasca Talya Talc Talc Takis Takisa Takyas L'essenza del giorno Sut Sulica Sula Bitch Bitch Stool Chair Style Stilka Stick Flock Station Steel Steel Drain Send Skula Skeet Scout Scat Rocks Ska Siu Situl Power Sikula Sial Sau Sati Salki Salad Sakla Salad Sak Lutsk Lutka Lusaka Lukia Lukia Lukis Luis Luis Lik Latuk Latka Lata Eraser Last Laska Lasa Lactation Lacquer Kyat Kutia Cutis Kutila Kut Bush Kus Kulia Stump Cult Kul Kulis Kulis Kuli Xi Oath Klitsa Klaus Kit Kisul Brush Cyst Kisa Kil Kilt Keel Katya Catal Kat Kasta Calcite Kalia Kalit Isk Kali Isk So Kali Isa Ilya Ilka Ikt X Hiccup Ayat Ajax Out Auscultation Aul Atlas Atas Atas Cycle Cicuta Cis Asya Cysta Cska Ascites Asu Asta Ask Alaskit Alaska Alya Alt Alkat Tsuk Tsukat Azione Akut Akt Akatsiya Yakut Stork Yasak Nursery Yat Ail Yalta Yalik Yaik Shark Alik Alice Alu

1) Ortografia di una parola: auscultazione
2) Stress delle parole: auscultazione
3) Divisione di una parola in sillabe (trasferimento di parole): auscultazione
4) Trascrizione fonetica della parola auscultazione: [skl't`aa]
5) Caratteristiche di tutti i suoni:
e a - vocale, atona
y y - vocale, atona
s [s] - consonante, duro, senza voce, in coppia
k [k] - consonante, duro, senza voce, in coppia
y y - vocale, atona
l [l '] - consonante, dolce, doppiato, spaiato, sonoro
b []
t [t] - consonante, solido, senza voce, accoppiato
a [`a] - vocale, accentata
c c - consonante, duro, senza voce, spaiato
e s - vocale, atona
I th [a] - vocale, 12 lettere non accentate, 5 suoni

Auscultazione

1. Piccola enciclopedia medica. - M.: enciclopedia medica. 1991-96 2. Primo soccorso. - M.: Grande enciclopedia russa. 1994 3. Dizionario enciclopedico dei termini medici. - M.: enciclopedia sovietica. - 1982-1984.

  • Fallimento auscultatorio
  • Outbreeding

Scopri cos'è "Auscultazione" in altri dizionari:

AUSCULTAZIONE - (latino auscultatio, da auscultare per ascoltare). Ascoltando i segni di malattia. Vedi sl. STETOSCOPIO. Dizionario di parole straniere incluso nella lingua russa. Chudinov AN, 1910. AUSCULTATION in medits. auscultazione del seno. Dizionario di parole straniere,...... Dizionario di parole straniere della lingua russa

AUSCULTAZIONE - (dal lat. Auscuitatio in ascolto), uno dei cunei più importanti. metodi di ricerca al letto del paziente. L'auscultazione non è intesa come uno studio del corpo in generale con l'aiuto dell'udito, ma un metodo di ascolto del corpo con un orecchio vicino allo scopo di studiare...... Big Medical Encyclopedia

auscultazione - ascolto, ascolto Dizionario dei sinonimi russi. auscultazione n., numero di sinonimi: 2 • ascolto (6) •... Dizionario dei sinonimi

AUSCOLTAZIONE - (dal lat. Auscultatio listening) metodo di ricerca medica, ascolto (direttamente, cioè con l'orecchio, o con l'ausilio di uno steto o di un fonendoscopio) fenomeni sonori principalmente nei polmoni, nel cuore...

AUSCULTAZIONE - (ascolto), un modo di ascoltare i suoni che si verificano all'interno del corpo per fare una diagnosi. Inizialmente l'ascolto si faceva semplicemente avvicinando l'orecchio al corpo, poi, nel 1819, fu inventato lo stetoscopio... Dizionario enciclopedico scientifico e tecnico

AUSCULTAZIONE - femminile, lat., · Dottore. ascoltare, ascoltare con un semplice orecchio o con un tubo speciale (stetoscopio, auricolare), per informarsi sullo stato del respiro di una persona, dei suoi polmoni, battito cardiaco, ecc. Auscultant, auscultator... Dizionario esplicativo di Dahl

auscultazione - AUSCULTAZIONE, OCCULTAZIONE e, f. auscultazione f., lat. auscultatio? miele. Ascoltare il seno del paziente e altre aree. Papavero. 1908. I successori di Esculapio non si pentono particolarmente di aver sprecato il loro tempo prezioso in giovani e graziosi martiri, da tempo... Dizionario storico dei gallismi russi

Auscultazione - Laennec con uno stetoscopio esamina un paziente di fronte agli studenti. Dipinto di Theobald Chartran Auscultation (lat.... Wikipedia

L'auscultazione - (lat. Auscultatio listening) è uno dei metodi principali per studiare gli organi interni ascoltando i fenomeni sonori che si presentano in essi. L'ascolto del cuore è stato introdotto per la prima volta nel II secolo. AVANTI CRISTO e. Medico greco Aretheus. Francese...... Grande enciclopedia sovietica

auscultazione - (dal lat. auscultatio ascolto), un metodo medico di ricerca, ascolto (direttamente, cioè con l'orecchio, o con l'aiuto di uno steto o fonendoscopio) fenomeni sonori principalmente nei polmoni, nel cuore. * * * AUSCULTATION AUSCULTATION (dal lat....... Dizionario enciclopedico