Papaverina e gravidanza

tratto da www.tiensmed.ru/news/papaverin-wkti
- una serie di articoli dedicati alla papaverina.

La gravidanza è un periodo meraviglioso e difficile allo stesso tempo. Oltre alle preoccupazioni per il buon esito della gravidanza, vengono aggiunti anche alcuni disturbi. E quasi non sono ammesse droghe! Circa un farmaco che è stato utilizzato per alleviare la condizione delle donne incinte per più di un decennio, il consiglio medico di www.tiensmed.ru sarà discusso in questo articolo. Imparerai a conoscere l'uso della papaverina durante la gravidanza.

Per cominciare, brevemente su che tipo di medicina è: papaverina.
La papaverina è un agente antispasmodico. Il farmaco abbassa la pressione sanguigna, allevia la tensione nella muscolatura liscia degli organi interni. Se prendi una grande dose di papaverina, sentirai un leggero effetto sedativo e anche il tuo battito cardiaco diventerà un po 'meno frequente..

La papaverina è disponibile sotto forma di liquido per preparazioni iniettabili, supposte rettali, compresse. Ma per le donne incinte, le supposte di papaverina sono più spesso prescritte. Sebbene in alcuni casi siano necessarie anche iniezioni. Se ti è stata prescritta la papaverina sotto forma di iniezioni, somministrale solo in clinica sotto la supervisione di personale qualificato. Il fatto è che la papaverina può essere iniettata per via endovenosa solo molto lentamente, monitorando costantemente le condizioni del paziente. Le iniezioni sottocutanee o intramuscolari possono essere eseguite anche a casa..

La papaverina durante la gravidanza viene utilizzata per l'ipertonicità dell'utero. Questa spiacevole condizione, purtroppo, non è affatto insolita per le donne incinte di oggi. Inoltre, la papaverina migliora l'afflusso di sangue ai muscoli dell'utero, il che ha un effetto molto positivo sulle condizioni del feto. Se hai una minaccia di aborto spontaneo, la papaverina può aiutarti. Parla con il tuo medico di questo farmaco..

Se ti viene prescritta la papaverina sotto forma di supposte, la dose giornaliera può essere da due a tre supposte a intervalli uguali. La papaverina sotto forma di iniezioni è prescritta nella quantità di venti milligrammi del farmaco, diluita in soluzione salina - per uso endovenoso. Le iniezioni di papaverina possono essere somministrate per via sottocutanea o intramuscolare. Quindi il dosaggio è da uno a due millilitri di una soluzione al due percento da due a quattro volte al giorno..

Se ti è stata prescritta la papaverina, devi essere consapevole che può causare alcuni effetti collaterali. Sono possibili vari tipi di manifestazioni allergiche, un calo della pressione sanguigna. Può verificarsi difficoltà a defecare. Potresti anche sentire un bisogno costante di dormire. Il numero di eosinofili nel sangue aumenta.

Per quanto riguarda l'effetto della papaverina sulla salute del nascituro, qui non puoi preoccuparti. In diverse fonti, ci sono diversi dati sull'effetto della papaverina sul feto: in alcuni è scritto che questa azione non è stata studiata, e in alcuni che la papaverina è sicura per il bambino. Non preoccuparti, più di una generazione di bambini è cresciuta con madri che hanno assunto papaverina durante la gravidanza. Possiamo dire che questo farmaco è testato nel tempo. Inoltre, molto spesso la papaverina durante la gravidanza viene assunta in lunghi corsi, ma ciò non influisce in alcun modo sulla salute del bambino..

La papaverina non è prescritta per le donne in gravidanza che hanno problemi al fegato, aumento della pressione intraoculare, problemi alla tiroide, tachicardia.
Non auto-medicare o usare papaverina senza prescrizione medica. Oltre alla papaverina, con ipertonicità dell'utero, vengono utilizzati anche preparati contenenti vitamina B6, oltre al magnesio, che rilassa molto bene i muscoli. Il magnesio, a proposito, aiuta efficacemente con i crampi alle gambe, spesso tormentano le donne incinte. Pertanto, non trascurare gli integratori alimentari (additivi biologicamente attivi) contenenti vitamine e oligoelementi. Dopo aver consultato il tuo medico, seleziona i farmaci appositamente progettati per le donne incinte..

Supposte "Papaverine" durante la gravidanza: indicazioni, istruzioni per l'uso, composizione, dosaggio ed effetti collaterali

L'aspetto delle tanto attese due strisce è una pietra miliare nella vita di ogni donna. La vita non sarà più la stessa ora. Ci sono così tante gioie, emozioni e nuovi eventi in arrivo! Davanti è l'intera vita del tuo bambino! Ma finora è in corso solo il primo trimestre, la fase più difficile di tutta la gravidanza. Uno dei problemi è il divieto dell'uso della maggior parte dei farmaci. L'unica eccezione sono le candele "Papaverine". Durante la gravidanza, sono prescritti per alleviare gli spasmi e alleviare il dolore..

descrizione generale

Questo farmaco appartiene al gruppo degli antispastici. Rilassa la muscolatura liscia dell'utero e allevia il dolore spasmodico. Fondamentalmente, le supposte di papaverina durante la gravidanza sono prescritte nelle prime fasi, poiché non hanno effetti collaterali per il feto. Secondo la prescrizione del medico, può essere utilizzato fino alla nascita..

Che effetto ha il farmaco? Rilassa, allevia gli spasmi e il dolore. Di conseguenza, aiuta ad abbassare la pressione sanguigna e ad alleviare le tensioni inutili nell'utero. Le candele sono la forma più semplice e comoda da usare. La "papaverina" durante la gravidanza può essere prescritta abbastanza spesso e ogni donna può mettere una supposta senza l'aiuto di uno specialista.

Farmacodinamica

Una supposta contiene 20 mg di papaverina cloridrato. Questo è il principio attivo del farmaco. Le sostanze ausiliarie sono gliceridi semisintetici. Dopo essere entrato nel sangue, il componente principale si lega alle proteine ​​plasmatiche. La papaverina può essere accumulata dall'organismo, essendo trattenuta nei tessuti adiposi. I reni e il fegato scompongono la sostanza quasi completamente. Solo una piccola parte viene visualizzata nella sua forma originale. È interessante notare che il farmaco non crea dipendenza.

La papaverina influenza i processi che si verificano nei tessuti muscolari lisci e nei muscoli striati. Di conseguenza, non possono ridursi. In realtà, questa è la base dell'effetto del farmaco. Grandi dosi del farmaco possono ridurre la frequenza cardiaca.

Diagnosi e appuntamento

Non dimenticare che la futura mamma dovrebbe consultare un medico per qualsiasi deterioramento della salute. Solo uno specialista può valutare la condizione e prescrivere i farmaci più appropriati in questo caso. Ciò è particolarmente vero all'inizio della gravidanza, quando la maggior parte dei medicinali è proibita. L'automedicazione è inaccettabile, puoi danneggiare te stesso e il tuo bambino non ancora nato senza volerlo.

Le supposte "papaverina" durante la gravidanza sono più spesso prescritte con aumento del tono uterino. Questo può causare un aborto se parliamo di termini precoci. Quando l'utero è tonificato, il farmaco offre a questo organo l'opportunità di "rilassarsi" un po '. Non è pericoloso per il bambino. Inoltre, una tale misura fornisce al bambino tutte le condizioni per una crescita e uno sviluppo normali. Il medico non prescrive sempre questo particolare farmaco. In alcuni casi, i sedativi, come la valeriana o la glicina, funzionano meglio..

Controindicazioni

Si ritiene che questo farmaco sia pericoloso per il bambino e possa essere utilizzato solo nei casi più estremi. Ma è completamente infondato. Esistono studi scientifici e medici che dimostrano un'eccellente compatibilità del farmaco con la gravidanza. Ciò è confermato da osservazioni mediche. Tutte le donne che hanno usato "Papaverine", se necessario, sono diventate madri di bambini forti e sani.

Chiariamo ancora una volta: questo non significa che in caso di qualsiasi disturbo, puoi usare il farmaco e rimanere a casa. Le supposte "Papaverine" durante l'inizio della gravidanza hanno davvero funzionato bene per il tono uterino. In questo caso, aiutano a portare un bambino sano senza problemi inutili, senza paura di aborto spontaneo. Ma devi essere sicuro che il dolore e il disagio siano collegati proprio con il tono. Ed è possibile scoprirlo solo in consultazione con uno specialista.

Possibili effetti collaterali

Sono piuttosto rari, ma i medici di solito avvisano i loro pazienti delle possibili risposte del corpo. Di regola, tutti questi sintomi sono isolati. Ma siamo tutti diversi, quindi devi stare attento. Le istruzioni per l'uso di supposte di papaverina durante la gravidanza indicano la possibilità di una reazione allergica. Molto spesso è un'eruzione cutanea sul corpo. Poiché il farmaco rilassa le pareti dei vasi sanguigni, esiste la possibilità di abbassare la pressione sanguigna. Ciò significa che la nausea, l'acufene e la debolezza non sono esclusi..

Se manifesta uno di questi sintomi, dovresti chiedere il parere del tuo medico. In alcuni casi, è sufficiente regolare il dosaggio, in altri sarà necessario annullare completamente il farmaco. A volte può essere sostituito con preparazioni "No-shpa" o sedative, che oggi sono una scelta molto ampia nelle farmacie. Ma il dottore deve prendere la decisione.

Dosaggio delle supposte

Le supposte con papaverina durante l'inizio della gravidanza sono prescritte a quasi una donna su due. Il medico consiglia di utilizzare una o due candele al giorno. Questo è abbastanza per ottenere risultati positivi. Il superamento del dosaggio può portare a un peggioramento della condizione, vertigini a causa di una diminuzione della pressione sanguigna. Assicurati di leggere le istruzioni, poiché ci sono controindicazioni:

  • Malattia del fegato.
  • Tachicardia.
  • Disfunzione tiroidea.

Tutto ciò suggerisce che non dovresti prescrivere questo farmaco da solo. Non dovrebbe essere raccomandato da un amico o un conoscente, ma da un medico che osserva la gravidanza. Non basta leggere le istruzioni. Le supposte "papaverine" durante gravidanza sono prescritte abbastanza spesso anche alla loro forma conveniente. Iniettati per via rettale, iniziano ad agire molto rapidamente, quasi immediatamente. Ciò riduce il rischio di danno fetale.

Interazione farmacologica

In alcuni casi, è sufficiente utilizzare una candela una o due volte al giorno per stabilizzare la condizione. Nel primo trimestre, a volte il farmaco può essere prescritto insieme a farmaci simili. Ad esempio, l'uso di supposte "Papaverine" durante la gravidanza insieme a "No-Shpa" consente di prolungare l'effetto di entrambi i farmaci.

Il farmaco è sicuro. Questo è il motivo della scelta dei medici che stanno cercando di proteggere le future mamme da qualsiasi rischio. Ad oggi, molte persone sono cresciute le cui madri hanno assunto "Papaverina" durante la gravidanza. Ma nessuno aveva problemi di salute che potessero essere associati a questo rimedio..

Secondo trimestre

Questo periodo è già relativamente calmo. Da un lato, la minaccia di aborto è ridotta perché il feto è già abbastanza grande. D'altra parte, con ogni settimana, le possibilità di sopravvivere al parto prematuro aumentano. Durante questo periodo, l'elenco dei farmaci approvati viene notevolmente ampliato. Per preservare la salute di una donna e del suo bambino, è possibile utilizzare "Ginipral" o magnesia.

Ma le candele Papaverine non vengono cancellate durante questo periodo. Durante la gravidanza e quando tonificate, queste supposte sono una vera bacchetta magica. Inoltre, possono alleviare il dolore o abbassare la pressione sanguigna. Ciò ti consente di resistere fino a quando la futura mamma non può contattare il tuo medico.

Terzo trimestre

Se la gravidanza è difficile, con la minaccia di aborto spontaneo, allora con l'inizio dell'ultimo trimestre, la futura mamma può respirare liberamente. Ora, anche se non puoi raggiungere le 38 settimane, non c'è nulla da temere: se necessario, il bambino verrà posto in un'apposita incubatrice.

Le supposte con "papaverina" durante la gravidanza avanzata sono prescritte con una tensione eccessivamente alta, che può portare al parto precoce. Negli ultimi giorni il farmaco può fungere da indicatore del loro approccio. Se aiuta, allora è solo allenamento. Dopo 38 settimane, puoi già andare in ospedale: il bambino è completamente pronto per la nascita. Se il travaglio non inizia, le candele vengono utilizzate per preparare la cervice al parto. Inoltre, sono in grado di alleviare il dolore durante le prime contrazioni..

Uso del farmaco in presenza di emorroidi

Questo fenomeno non è affatto raro. Si verifica durante la gravidanza a causa dell'aumentata pressione dell'utero in crescita sul retto. Il farmaco allevia in qualche modo questa condizione, sebbene non allevia completamente la pressione. Il principio attivo rilassa i muscoli dell'intestino e le pareti dei vasi sanguigni.

Quanto quanto?

Il costo del farmaco può variare leggermente. Ma in generale, il prezzo è conveniente e se si aggiunge un'elevata efficienza a questo, allora il farmaco vale sicuramente la pena. Oggi può essere acquistato nelle farmacie a un prezzo compreso tra 53 e 112 rubli..

Se, per qualche motivo, Papaverine non fosse a casa al momento giusto, puoi sostituirlo con No-shpa. Se vuoi risparmiare, chiedi al farmacista farmaci contenenti drotaverina cloridrato. Funzionano allo stesso modo di No-shpa, ma sono molto più economici. Inoltre, il medico può prescrivere decotti e infusi di erbe. Ad esempio, nelle fasi successive, possono essere foglie di lampone. Aiutano a ridurre la cervice e ad accelerare il travaglio. L'importante è non esagerare. Non vuoi partorire troppo presto?

Altre forme del farmaco

Sopra, abbiamo capito perché le candele alla papaverina vengono prescritte durante la gravidanza. Le supposte sono la forma più conveniente. Non c'è da stupirsi che sia lei la preferita da medici e pazienti. Ma questa non è l'unica forma di dosaggio.

  • Pillole. Questo modulo è prescritto se i sintomi non sono troppo gravi. Hanno un lieve effetto antidolorifico.
  • Iniezioni di farmaci. Sono prescritti per gravi sintomi di ipertonicità uterina o altre manifestazioni dolorose. L'effetto del farmaco viene osservato immediatamente dopo la somministrazione. Le iniezioni sottocutanee o intramuscolari possono essere somministrate fino a 4 volte al giorno. Sono prescritti piuttosto raramente, perché se la situazione richiede una correzione più seria, di solito vengono utilizzati altri farmaci.

Invece di una conclusione

Se il medico ti ha prescritto questo farmaco, devi prenderlo, seguendo le istruzioni e le raccomandazioni. Per evitare effetti collaterali, dovresti seguire semplici regole:

  • Esegui ginnastica correttiva.
  • Con l'ipertonia, devi rinunciare alla vita intima.
  • In alcuni casi è indicato il riposo a letto.
  • I medici raccomandano di ridurre l'attività fisica, trascorrere più tempo all'aria aperta ed evitare situazioni stressanti..

Il rispetto di queste raccomandazioni e l'assunzione del farmaco consentiranno di ottenere risultati rapidi e significativi. È molto importante rispettare il dosaggio prescritto per non danneggiare te stesso o il futuro bambino..

Papaverina durante la gravidanza

A quale scopo viene prescritta la papaverina durante la gravidanza

Perché la papaverina viene prescritta durante la gravidanza, qual è questo rimedio e puoi farne a meno? Queste domande molto spesso sorgono nelle donne che trasportano un bambino per la prima volta. In Russia, è consuetudine prescrivere molti farmaci diversi alla futura mamma, inclusa la papaverina durante la gravidanza, e molti di questi farmaci sono controindicati in gravidanza.

Particolare attenzione dovrebbe essere prestata a un gruppo di farmaci progettati per trattare e prevenire la minaccia di aborto spontaneo e parto prematuro. Nel primo e all'inizio del secondo trimestre, la papaverina è molto spesso raccomandata per il tono uterino durante la gravidanza. Questo farmaco è antispasmodico. Allevia lo spasmo della muscolatura liscia, compreso l'utero, che è anche un organo muscolare.

Perché rimuovere questo spasmo? Il fatto è che, insieme ad altri fattori, ad esempio bassi livelli di progesterone, può provocare il distacco di un uovo. La papaverina con una minaccia di aborto spontaneo è un'ambulanza. Una donna dovrebbe usare la supposta con lo stesso nome per via rettale e sdraiarsi per il dolore nell'addome inferiore e nella parte bassa della schiena. Se il dolore è passato, devi solo visitare un medico il prima possibile e parlare di questo caso. Se il sanguinamento è iniziato, mentre un'ecografia dell'embrione determina il battito cardiaco, vengono prescritte non solo supposte con papaverina durante la gravidanza, ma anche un agente emostatico, ad esempio "Dicinon" o "Tranexam", nonché "Duphaston" orale e (o) vaginale " Utrozhestan "- gli ultimi due farmaci compenseranno la mancanza di progesterone nel corpo, che spesso provoca aborti a breve termine.

La papaverina nel 2 ° trimestre di gravidanza viene spesso utilizzata in combinazione con un altro farmaco: il solfato di magnesio. Con lui, una donna riceve i contagocce, di solito negli ospedali. Entrambi i farmaci nel complesso hanno un buon effetto sull'utero, "leniscono". Ciò è particolarmente importante per le donne a cui viene diagnosticata l'ICI - insufficienza istmico-cervicale. Cioè, la cervice è corta e ammorbidita, forse anche leggermente aperta. In questo caso, vengono applicate suture o viene installato un pessario. E allo stesso tempo, le iniezioni di no-shpu o papaverina devono essere iniettate durante la gravidanza, per non peggiorare la situazione, per non provocare una dilatazione ancora maggiore della cervice.

Ma se questo farmaco non è adatto e la situazione non è così acuta, cosa può sostituire la papaverina, quale farmaco è adatto per l'uso a lungo termine a casa? Di solito, i medici raccomandano compresse di magnesio. Ma sono molto meno efficaci di quelli a goccia. È possibile solo un piccolo effetto. Ma se c'è un ICI e una vera minaccia dell'inizio del travaglio pretermine, allora le compresse di magnesio non aiuteranno qui. Allo stesso modo, l'uso della papaverina durante la gravidanza non aiuta, in situazioni difficili quando ci sono contrazioni regolari, viene prescritto Ginepral, meno spesso Indometacina, se una donna ha un'intolleranza al primo farmaco.

Le compresse di papaverina vengono prescritte raramente durante la gravidanza, poiché le supposte sono più veloci e molto più efficaci di loro. Dopotutto, vengono inseriti per via rettale e quasi immediatamente rilassano l'utero. Il dosaggio raccomandato di papaverina durante la gravidanza è di 1 candela una volta, è possibile utilizzare fino a 3 candele al giorno, se necessario. A volte i medici prescrivono tali dosaggi a donne che hanno una minaccia di aborto spontaneo, ma per qualche motivo non vogliono andare in ospedale.

Questo dosaggio è piuttosto alto e gli effetti collaterali della papaverina durante la gravidanza si fanno sentire più spesso con esso. Questo può essere una diminuzione della pressione sanguigna, sudorazione, costipazione, sonnolenza. E alcune donne hanno la diarrea. È individuale.

Esistono anche controindicazioni all'uso della papaverina durante la gravidanza. Si tratta di glaucoma e gravi malattie del fegato, prima di tutto, ipersensibilità al farmaco. Potrebbero anche esserci disaccordi sulla possibilità di assumere papaverina in qualsiasi forma nelle prime fasi della gravidanza se una donna soffre di grave patologia dei reni, ghiandole surrenali, ipotiroidismo o tachicardia sopraventricolare. Quindi, anche un rimedio così popolare per le future mamme dovrebbe essere preso con attenzione e preferibilmente sotto la supervisione di un medico..

Resta da affrontare un altro punto controverso: la papaverina può essere utilizzata in sicurezza nella tarda gravidanza, vale a dire nel terzo trimestre? Questo problema è controverso perché si ritiene che questo farmaco prepari la cervice al parto. Almeno negli ospedali, è spesso prescritto alle donne in procinto di partorire per accelerare l'inizio del travaglio..
I medici rispondono che la papaverina viene prescritta in qualsiasi momento in caso di pericolo di parto prematuro ed è un mezzo sicuro per alleviare l'ipertonicità se assunta sotto la supervisione di un medico, cioè in dosaggi consentiti, non eccessivi.

Sia il no-shpa durante la gravidanza che la papaverina cloridrato possono avere alcun effetto sulla cervice se il processo di preparazione per il parto è già iniziato. Se è già levigato e pronto per dispiegarsi.

Perché le supposte di papaverina vengono prescritte durante la gravidanza?

Nell'articolo stiamo parlando di candele con papaverina durante la gravidanza. Ti diremo perché sono prescritti, come applicare nelle prime e ultime fasi della gestazione, quali sono le controindicazioni. Scoprirai le recensioni delle donne incinte sull'uso delle supposte rettali, su come correttamente e dove iniettarle..

Cos'è la papaverina

La papaverina appartiene ai farmaci del gruppo antispasmodico, la cui azione è volta a rilassare le cellule muscolari lisce. Colpisce tutti i sistemi e gli organi del corpo umano, in cui si trovano i muscoli lisci, così come i vasi sanguigni.

Aspetto (foto) Papaverina

Le candele alla papaverina hanno sfumature bianche, bianco-giallastre o bianco-crema, realizzate a forma di siluro. Il principale ingrediente attivo è la papaverina cloridrato, 1 candela contiene 20 mg di questo componente. Una sostanza aggiuntiva è il grasso solido (Witepsol, Supossir) - fino a quando non si ottengono candele del peso di 1,25 g.

Una confezione contiene 10 candele. Il prezzo medio del farmaco è di 70-80 rubli.

Altre forme di farmaci:

  • pillole;
  • iniezione.

Indicazioni

Le principali raccomandazioni per l'uso di varie forme di papaverina sono:

  • Spasmo bronchiale: l'azione del farmaco aiuta a rilassare i polmoni e ripristinare rapidamente la normale funzione respiratoria, migliorare il benessere generale.
  • La minaccia di interruzione della gravidanza a causa dell'alto tono uterino - è per questo motivo che l'uso del farmaco viene spesso prescritto durante il periodo di gravidanza.
  • Ipertensione arteriosa: l'azione del farmaco abbassa delicatamente la pressione sanguigna senza influire sulle condizioni del feto.
  • Temperatura corporea elevata: il farmaco viene utilizzato come parte di una miscela litica.
  • Vari tipi di coliche (intestinali, renali, epatiche, ecc.) - Il principio attivo del farmaco rilassa i dotti escretori, che sono soggetti a spasmi, eliminando il disagio e ripristinando le funzioni naturali.

Posso usare durante la gravidanza

Questo farmaco appartiene ai pochi farmaci approvati che possono essere utilizzati durante il trasporto di un bambino..

L'azione principale del farmaco è finalizzata a:

  • normalizzazione della frequenza cardiaca;
  • diminuzione della pressione sanguigna se aumenta bruscamente;
  • migliorare la circolazione sanguigna nei muscoli dell'utero e dei muscoli molli;
  • diminuzione del tono muscolare;
  • rilassamento dei muscoli degli organi interni.

Durante la gravidanza, la papaverina può essere utilizzata sia sotto forma di supposte che come soluzione iniettabile. In questo caso, le iniezioni endovenose vengono eseguite solo in condizioni stazionarie e il farmaco stesso viene somministrato molto lentamente. Le iniezioni intramuscolari e sottocutanee possono essere eseguite a casa.

Di norma, durante la gestazione di un bambino, la papaverina viene prescritta sotto forma di supposte. Permette di rimuovere rapidamente ed efficacemente il tono uterino, che è pericoloso perché può portare ad aborto spontaneo (nelle prime fasi) o parto prematuro (nella tarda gravidanza).

Il farmaco deve essere prescritto solo da uno specialista

Da soli, i muscoli dell'utero non possono rilassarsi, poiché il feto che cresce al suo interno allunga costantemente le sue pareti, a causa delle quali è in forte tensione. Inoltre, l'ipertonicità dell'utero può verificarsi a causa di qualsiasi stress, permanenza prolungata sulle gambe.

Istruzioni per l'uso

Le istruzioni per il farmaco dicono che non ci sono informazioni che indichino l'effetto del farmaco sul corpo. Allo stesso tempo, studi clinici condotti da molti anni hanno dimostrato che l'uso di Papaverina non ha un effetto negativo sia sul feto che sul decorso stesso della gravidanza. Puoi usare supposte con papaverina cloridrato nel 1 °, 2 ° e 3 ° trimestre, cioè durante l'intera gravidanza.

Ma questo non significa che il farmaco possa essere utilizzato senza il permesso di un medico. Solo uno specialista dovrebbe prescrivere il dosaggio del farmaco e la durata dell'uso..

Le supposte di papaverina hanno un marcato effetto antispasmodico di natura miotropica, che colpisce sia i muscoli dell'utero che i muscoli lisci di altri organi, ad esempio l'apparato riproduttivo, urinario, respiratorio e il tratto gastrointestinale.

Quando esposto alla muscolatura liscia dei vasi, il farmaco li espande, migliorando così il flusso sanguigno e abbassando la pressione.

Di solito è usato per alleviare gli spasmi:

  • organi interni;
  • vasi cerebrali e periferici;
  • bronchi.

Il farmaco è utile anche per l'ipertonicità dell'utero e per migliorare il flusso placentare.

Dosaggio

La dose esatta del farmaco può essere chiamata solo da un medico, in base ai reclami e alle condizioni del paziente. Di norma, vengono prescritte 2-4 supposte al giorno, che devono essere utilizzate a intervalli regolari. La durata del trattamento dipende dalle condizioni e dai sintomi del paziente, in ogni caso è individuale. La durata media della terapia va da 2 giorni a un mese, a volte più a lungo.

Come e dove inserire

Supposte La papaverina deve essere somministrata per via rettale, cioè nell'ano. Queste supposte non vengono utilizzate per via vaginale! Se possibile, la procedura deve essere eseguita dopo la pulizia dell'intestino..

Le mani devono essere lavate accuratamente con acqua e sapone prima della sessione di trattamento. Successivamente, stampa il farmaco, prendi una candela e inseriscila nel retto.

Dopo la penetrazione nel retto, la supposta inizia a sciogliersi sotto l'influenza della temperatura corporea, rilasciando gradualmente la sostanza attiva. Il componente medicinale viene assorbito nel flusso sanguigno, dopodiché viene trasportato dal sistema circolatorio a tutti gli organi, esercitando contemporaneamente un effetto sui vasi.

Sotto l'influenza del farmaco, l'ipertonicità dell'utero diminuisce, il dolore e la tensione scompaiono, mentre la pressione sanguigna diminuisce, il che è particolarmente importante nella tarda gravidanza. Allo stesso tempo, il benessere generale della donna incinta migliora..

Ipertonicità dell'utero: l'indicazione principale per l'uso di supposte

Controindicazioni

In alcuni casi, è vietato usare la papaverina. La principale controindicazione è l'ipotensione, altre:

  • insufficienza renale;
  • glaucoma;
  • aritmia;
  • tachicardia;
  • blocco atrioventricolare;
  • insufficienza epatica;
  • intolleranza individuale.

Con cautela, le supposte devono essere utilizzate con ghiandole surrenali e funzioni ipofisarie compromesse, con ipotiroidismo.

Non ci sono dati affidabili sull'effetto del farmaco su un bambino durante l'allattamento, ma gli esperti raccomandano di astenersi dall'usare la papaverina durante questo periodo. Se c'è un'urgente necessità per il suo utilizzo, è meglio interrompere temporaneamente l'allattamento al seno e, dopo la terapia, riprendere l'allattamento.

Non abusare del farmaco. Può essere utilizzato tutte le volte e per tutto il tempo prescritto dal medico, l'automedicazione è inaccettabile.

A volte, dopo aver usato il rimedio, si verificano tali effetti collaterali:

  • iperemia della pelle;
  • prurito;
  • impotenza e sonnolenza, che si verificano a causa degli effetti sedativi del farmaco;
  • aritmia;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • oscuramento degli occhi durante un cambiamento di posizione del corpo, possono anche verificarsi vertigini;
  • nausea;
  • aumento della sudorazione;
  • stipsi;
  • fastidio allo stomaco.

Recensioni

Le supposte di papaverina sono un rimedio efficace ed economico che può far fronte rapidamente al tono uterino. Il farmaco deve essere utilizzato solo dopo essere stato prescritto da uno specialista, l'uso indipendente può causare effetti collaterali e altre complicazioni.

Angelina, 36 anni

Candele usate con papaverina nel primo trimestre durante un forte tono uterino. Hanno leggermente ridotto il dolore, ma allo stesso tempo non hanno aiutato molto, dal momento che dovevano andare in ospedale per salvare..

Nel terzo trimestre, ha usato supposte di papaverina per l'ipertensione. Dopo l'introduzione della supposta, ho sentito sollievo dopo 15 minuti. Non ci sono stati effetti collaterali.

Valentine, 31 anni

Candele usate con papaverina nel secondo trimestre. Dopo di loro, ho avuto un forte prurito, ho dovuto prendere un antistaminico.

Vasilisa, 24 anni

Diverse volte durante la gravidanza ho dovuto usare supposte con papaverina, una volta mi sono persino sdraiato in ospedale, dove mi è stata iniettata la papaverina per via endovenosa. Tutto ciò era necessario per rimuovere la minaccia di aborto spontaneo, che ho appreso dopo la comparsa di una scarica sanguinolenta..

Se lo stress è la causa dell'aumento del tono dell'utero, è necessario cercare di ridurre al minimo tutte le situazioni che causano tensione nervosa. La stessa regola si applica ad altri fattori che causano una condizione patologica, che deve essere trattata con candele con papaverina..

Supposte con papaverina durante la gravidanza: come, perché, quanto?

La papaverina è un farmaco che aiuta ad alleviare gli spasmi muscolari lisci e dilata i vasi sanguigni. L'elenco dei suoi effetti include anche un effetto calmante, abbassando la pressione sanguigna, attivando il flusso sanguigno nei tessuti interessati e ripristinando la frequenza cardiaca. Le supposte con papaverina durante la gravidanza sono prescritte principalmente per rilassare i muscoli dell'utero e ridurre il dolore. A causa della forma di rilascio - supposte rettali - il farmaco viene rapidamente assorbito nel flusso sanguigno, bypassando il sistema digestivo. Ciò fornisce una maggiore efficienza e un rapido sollievo. In quali casi l'uso di supposte con papaverina durante la gravidanza è giustificato e quando il medicinale non deve essere usato o proibito?

Papaverina in gravidanza e patologie

L'uso della papaverina cloridrato è giustificato per il dolore e / o gli spasmi in vari tessuti.

Supposte La papaverina durante la gravidanza viene prescritta più spesso quando si verifica la cosiddetta "ipertonicità uterina". Sebbene gli esperti affermino che questa diagnosi esiste esclusivamente nello spazio post-sovietico: nella pratica ostetrica mondiale, l'ipertonicità dell'utero è una condizione patologica nelle ultime settimane di gravidanza.

E nel primo trimestre, tirando, dolore doloroso e periodico "pietra" dell'utero - una normale reazione fisiologica dell'organo. L'utero cresce, si allunga, reagisce a una nuova vita dentro. Tutto ciò è inevitabilmente accompagnato da un afflusso di sangue, contrazione della muscolatura liscia, stiramento dei legamenti che lo sostengono. E la nomina dei farmaci è ingiustificata: si ritiene ottimale imparare a rilassarsi senza farmaci, è questa tecnica che poi aiuta a vivere con successo i dolori del travaglio.

Nelle indicazioni per l'uso della papaverina c'è anche dolore nelle emorroidi, una fase preparatoria prima dell'intervento, nell'ambito della complessa terapia di polmonite, bronchite, asma, infezioni di eziologia batterica e virale, ipertensione arteriosa.

È possibile provare la papaverina per le donne incinte?

Sebbene i medici moderni neghino l'aumento del tono dell'utero come patologia e raccomandino di evitare farmaci per il disagio nell'addome inferiore o il mal di schiena correlato alla gravidanza, in alcuni casi l'uso di supposte di papaverina durante la gravidanza può essere giustificato.

Le contrazioni continue e prolungate dell'utero al di fuori del processo di consegna in tempo sono riferite a condizioni patologiche. In questi casi sono indicati il ​​ricovero, l'esame e l'eliminazione delle cause degli spasmi. Prima di andare in clinica, puoi e dovresti usare la papaverina.

Grazie all'effetto sulla muscolatura liscia, il farmaco aiuterà a ridurre il numero e la gravità degli spasmi. L'effetto collaterale sedativo aiuta a ripristinare l'equilibrio emotivo, che può anche portare a reazioni nervose eccessive e causare contrazioni muscolari e spasmi aggiuntivi.

Caratteristiche dell'effetto delle candele con papaverina sulle future mamme

La papaverina cloridrato è un farmaco noto da tempo. Sebbene dopo la sua invenzione sia stata scoperta la drotaverina, un ingrediente attivo più popolare, anche la papaverina non è stata dimenticata a causa della sua azione più delicata..

Quali effetti collaterali si possono osservare dalle supposte con papaverina durante la gravidanza, anche se si osserva la dose raccomandata (1-2 supposte al giorno)?

  • Nel primo o nel secondo trimestre è possibile l'insorgenza o l'intensificazione della tossicosi: sensibilità agli odori, nausea, vomito.
  • La stitichezza e la difficoltà nella defecazione come effetto collaterale delle supposte sono causate dallo stesso effetto del rilassamento della muscolatura liscia. Il suo tono diminuisce in tutto il corpo, compreso l'intestino. Per regolare la frequenza delle feci, si consiglia di correggere la dieta: più fluida, fibra (verdura, frutta), lassativi naturali (frutta secca: prugne, fichi e loro decotti).
  • Diminuzione della pressione sanguigna. Questo effetto collaterale deve essere trattato con cautela: nel primo trimestre di gravidanza, si osserva una bassa pressione sanguigna nella maggior parte delle future mamme e un'ulteriore diminuzione può causare vertigini e svenimenti, sonnolenza, aumento della fatica, affaticamento, diminuzione della concentrazione, aumento della sudorazione.

Controindicazioni all'uso della papaverina

Le supposte con papaverina hanno una serie di controindicazioni categoriche che devono essere prese in considerazione. Questi includono:

  • la presenza di glaucoma, aumento della pressione intraoculare;
  • una reazione allergica o una reazione di intolleranza individuale ai componenti attivi o concomitanti delle supposte;
  • insufficienza renale;
  • disturbi della conduzione del muscolo cardiaco.

Le limitazioni all'uso della papaverina includono patologia tiroidea, ridotta funzione surrenale, lesioni cerebrali traumatiche, malattie vascolari, ipotensione arteriosa. In presenza di tali diagnosi, il medicinale viene prescritto con cautela e sotto la supervisione del medico curante..

Leggi molto e lo apprezziamo!

Lascia la tua email per ricevere sempre informazioni e servizi importanti per preservare la tua salute

La papaverina durante la gravidanza aiuterà a preservare il più prezioso

Durante la gravidanza, una donna deve spesso affrontare un dilemma: se assumere farmaci, anche se consigliati da un medico, o astenersi comunque dalla "chimica".

Tuttavia, la gravidanza dura più di un giorno o anche un mese. Per nove mesi può essere necessaria una terapia farmacologica, ad esempio, per preservare questa stessa gravidanza e in modo che il bambino nell'utero si senta a suo agio fino al termine stesso della nascita.

Pertanto, se una prescrizione medica contiene farmaci, questo dovrebbe essere trattato con la dovuta attenzione. L'assunzione di tali farmaci è generalmente giustificata e la sicurezza è stata confermata da generazioni di nostre madri e nonne..

La papaverina è comune tra i medicinali prescritti alle donne durante la gravidanza..

Azione e forma di rilascio

Papaverina è il nome dei medicinali con il principio attivo papaverina cloridrato.

L'azione del farmaco è mirata alla muscolatura liscia degli organi interni.

Ciò significa che non dovrai soffrire di debolezza muscolare dovuta all'assunzione del farmaco, perché muscoli striati la sua azione non influisce.

In concomitanza, durante l'assunzione di papaverina, si manifesta un leggero effetto sedativo.

La papaverina viene prodotta sotto forma di compresse, fiale per iniezioni e supposte rettali.

Il più comodo da usare, ovviamente, i tablet. Possono essere portati sempre e ovunque. Le iniezioni vengono eseguite in un modo speciale, senza forzare il tasso di ingresso del farmaco nel sangue, quindi, per questa procedura, è meglio visitare una stanza speciale.

Tuttavia, alle donne incinte viene più spesso prescritta la papaverina nelle candele per fornire un effetto più morbido sul corpo e non danneggiare il bambino..

Inoltre, il prezzo delle candele è abbastanza accettabile e varia da 85 rubli. per un blister da 10 pezzi. Perché alle donne incinte vengono prescritte candele con papaverina??

Indicazioni per l'uso

Non esisteva uno studio scientifico ufficiale sugli effetti della papaverina sul corpo di una donna incinta, sul corso della gravidanza e sullo sviluppo fetale..

Pertanto, nelle istruzioni, i produttori del farmaco non si assumono la responsabilità di raccomandare o vietare in modo inequivocabile l'assunzione del farmaco durante la gravidanza o l'allattamento..

Le indicazioni per la nomina della papaverina durante la gravidanza possono essere:

Questo è il motivo più comune per la nomina della papaverina, sia come monoagente che come parte di una terapia complessa. Le supposte di papaverina con tono uterino sono prescritte per alleviare il tono forte degli organi interni, compreso l'utero, migliorare il flusso sanguigno uterino.

  • Ipertensione.

L'effetto antispasmodico del farmaco, che colpisce le pareti dei vasi sanguigni, aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.

  • Sensazioni dolorose, coliche causate da spasmi degli organi interni (come parte della terapia complessa).
  • Altre situazioni che richiedono l'esposizione al corpo di antispastici e / o vasodilatatori.

Molto spesso, i medici raccomandano che le pazienti incinte abbiano supposte rettali con papaverina nell'armadietto dei medicinali, poiché una donna può installarle da sola per alleviare i sintomi spiacevoli improvvisi.

L'azione del farmaco, somministrato per via rettale, si manifesta molto rapidamente, nel giro di pochi minuti.

Come usare le supposte di papaverina durante la gravidanza? Di norma, le candele vengono prescritte come corso tre volte al giorno a intervalli regolari..

Le supposte con papaverina dovrebbero essere inserite nell'ano, sdraiate su un lato.

Si consiglia di farlo dopo un movimento intestinale in modo che non ci sia bisogno di avere un movimento intestinale..

Possibili controindicazioni ed effetti collaterali

Le istruzioni per l'uso di supposte con papaverina dicono che il loro uso è controindicato se la storia medica del paziente contiene registrazioni di:

  • un disturbo del ritmo cardiaco causato da una conduzione AV anormale;
  • aumento della pressione intraoculare (glaucoma);
  • insufficienza epatica, renale, con funzionalità surrenalica ridotta (con cautela);
  • violazione della pervietà bronchiale;
  • infiammazione del retto.

Inoltre, il corpo di una donna durante il periodo del parto può reagire in modo inaspettato anche a un farmaco familiare e sicuro. Pertanto, anche un'intolleranza nota o rivelata ai componenti delle supposte di papaverina è considerata una controindicazione al loro uso..

Conseguenze più gravi possono verificarsi a causa del superamento della dose stabilita: sedazione grave, ridotta attività cardiaca, difficoltà a urinare e defecare, ipotensione, vertigini, ecc..

L'uso di supposte con papaverina, a seconda della durata della gravidanza

Di norma, le candele con papaverina o nosh-pa non vengono utilizzate da sole..

A seconda del problema, i farmaci antispastici vengono solitamente prescritti in combinazione con altri farmaci..

Primo trimestre

Nel primo trimestre di gravidanza, fino a quando non si è formata la protezione placentare del feto, l'elenco dei farmaci che non hanno controindicazioni all'uso è molto limitato. Ciò è legato alla popolarità dell'appuntamento come antispastici delle supposte di papaverina..

Di norma, in questo momento una donna soffre di tossicosi, quindi non è desiderabile assumere pillole antispasmodiche.

Molto spesso, alle donne in gravidanza vengono prescritte supposte di papaverina con un tono aumentato dell'utero e la possibile minaccia di interruzione della gravidanza.

Quindi, a differenza delle compresse, le supposte hanno un effetto più prolungato, poiché vengono assorbite più lentamente. Ciò significa che una donna può sperimentare l'intero effetto delle candele per tutto il giorno..

Forse l'uso combinato di supposte di papaverina e compresse no-shpa nella terapia del tono uterino, il medico decide su questa tattica.

Spesso, prima della sedicesima settimana, il motivo del tono dell'utero è la produzione insufficiente dell '"ormone della gravidanza - progesterone". Pertanto, la papaverina e altri antispastici consentiti sono prescritti in combinazione con la terapia ormonale.

Secondo trimestre

Nel secondo trimestre, l'elenco dei farmaci approvati viene notevolmente ampliato.

Pertanto, con una minaccia per il corso della gravidanza, lo stato di salute della futura mamma e del feto, possono essere prescritti farmaci più seri che inibiscono l'attività contrattile dell'utero:

  • ginipral;
  • bricanil;
  • verapamil;
  • nifedipina;
  • iniezioni e sistemi con magnesia.

Le supposte con papaverina sono utilizzate dalle donne in gravidanza come mezzo di risposta immediata al dolore all'addome, aumento della pressione, ecc..

Questa misura consente di mantenere le condizioni della madre prima di contattare il medico, che determinerà la necessità e la durata di un'ulteriore somministrazione di papaverina come antispasmodico.

Terzo trimestre

Nel terzo trimestre di gravidanza, ci possono essere diversi motivi per prescrivere supposte con papaverina.

  • Se la data di nascita prevista è ancora lontana, l'indicazione per l'introduzione di supposte con papaverina nella tarda gravidanza diventa un'eccessiva tensione dell'utero.
  • In attesa di parto a breve, si possono consigliare supposte con papaverina come indicatore di contrazioni "false".

Se, dopo la loro introduzione, l'attività contrattile dell'utero è cessata, significa che la data di scadenza non è ancora arrivata.

  • Le supposte con papaverina possono essere prescritte dopo la 38a settimana di gravidanza per ammorbidire la cervice.
  • Le supposte spasmolitiche sono anche prescritte all'inizio del travaglio per ridurre le sensazioni dolorose durante le prime contrazioni.

Ora è di moda sostenere che la gravidanza e il parto sono condizioni naturali per qualsiasi donna ed è altamente indesiderabile intervenire durante queste condizioni..

Tuttavia, molte madri moderne dimenticano che l'aderenza ai regimi di sonno e riposo, una buona alimentazione, il rifiuto delle cattive abitudini, l'assenza di stress eccessivo è anche un comportamento naturale a cui dovrebbe tendere una donna, il cui destino è la maternità..

In tali condizioni il buon senso suggerisce in un periodo cruciale di non affidarsi al caso, ma di seguire rigorosamente tutte le indicazioni di un medico competente per poter percorrere senza perdite l'intero percorso di nove mesi della gravidanza, "spargendo in anticipo le cannucce" dove c'è il rischio di "caduta".

Papaverina

Composizione

Iniezione:

  • papaverina cloridrato - 20 mg per 1 ml di liquido medicinale;
  • D, L-metionina;
  • disodio edetato;
  • acqua per preparazioni iniettabili.
  • papaverina cloridrato - 10 mg in 1 compressa;
  • zucchero raffinato;
  • fecola di patate;
  • acido stearico;
  • talco.
  • papaverina cloridrato - 0,02 g in 1 candela del peso di 1,25 g;
  • emulsionante n. 1;
  • stearina cosmetica;
  • grasso solido.

Modulo per il rilascio

  • Papaverina in compresse da 0,01 go 0,04 g, a seconda del pubblico di destinazione dei pazienti (i primi vengono utilizzati nella pratica pediatrica dopo 6 mesi), che sono confezionati in blister sagomati da 10 pezzi. La forma orale ha un sapore leggermente amaro, è bianca e inodore.
  • Soluzione iniettabile 2% in fiale da 2 ml. La scatola contiene solitamente 10 pezzi e le istruzioni per l'uso del prodotto farmaceutico.
  • Supposte rettali o supposte per somministrazione nel retto, 0,02 g ciascuna; fissato in blister di PVC o foglio di alluminio, 10 pezzi. Un piatto con un farmaco e un'annotazione sono posti in una scatola di cartone.

effetto farmacologico

La papaverina cloridrato (Wikipedia indica che la DCI del farmaco corrisponde al nome del principale ingrediente attivo) è un alcaloide oppio che agisce sugli elementi muscolari lisci e ne fa rilassare, pertanto il gruppo farmacologico del farmaco è definito antispastici miotropici.

Il meccanismo dell'azione terapeutica di una sostanza biologica consiste nell'influenzare i mediatori secondari (messaggeri) della trasmissione dell'eccitazione muscolare. La papaverina inibisce la PDE (fosfodiesterasi), a causa della quale cAMP (cicloadenosina monofosfato) si accumula nella cellula e il contenuto di ioni calcio diminuisce, in risposta a tali cambiamenti biochimici, la muscolatura liscia degli organi interni (tubo digerente, apparato respiratorio e genito-urinario e letto vascolare) si rilassa, il loro tono diminuisce.

La farmacopea è un insieme di regole obbligatorie e regolamenti ufficiali che guidano la produzione, i test, la conservazione e la somministrazione di medicinali ai pazienti. Poiché il principale componente biologicamente attivo di un preparato farmaceutico è potente, la farmacopea per la papaverina cloridrato include i seguenti punti per determinare l'autenticità di una sostanza chimica:

  • Caratteristiche fisiche - polvere cristallina bianca, inodore, con sapore leggermente amaro.
  • Solubilità - si dissolve in acqua per 40 ore, leggermente solubile in alcool al 95%, solubile in cloroformio e praticamente insolubile in etere.
  • L'acidità di una soluzione al 2% di papaverina cloridrato è 3.0-4.5 (determinata con metodo potenziometrico).
  • Controllo dell'autenticazione chimica - 0,05 g di un preparato farmaceutico vengono posti in una ciotola di porcellana, inumidita con un paio di gocce di acido nitrico ad alta concentrazione, dopodiché dovrebbe apparire un colore giallo che, se riscaldato a bagnomaria, diventa arancione.
  • La presenza di impurità organiche - test di dissoluzione e cambiamento di colore in 5 ml di acido solforico concentrato.

Farmacodinamica e farmacocinetica

Il principio attivo viene rapidamente e quasi completamente assorbito da qualsiasi via di somministrazione del farmaco nell'organismo. Una volta nel flusso sanguigno, si lega alle proteine ​​plasmatiche (90% della sostanza biologicamente attiva totale), grazie alle quali attraversa facilmente le barriere istoematogene. La biotrasformazione avviene nel fegato. L'emivita va da 30 minuti a 2 ore, a seconda dei componenti ausiliari della preparazione farmaceutica. Viene escreto principalmente dai reni sotto forma di prodotti metabolici.

Indicazioni per l'uso della papaverina

  • spasmo della muscolatura liscia degli organi addominali (specialmente spesso con colecistite, colite spastica o pilorospasmo);
  • crisi ipertensiva (in combinazione terapia conservativa);
  • colica renale;
  • endarterite;
  • spasmo del letto vascolare periferico;
  • una diminuzione del lume dei vasi cerebrali dovuta alla contrazione dello strato muscolare delle arterie;
  • angina pectoris;
  • broncospasmo;
  • riduzione dell'afflusso renale arterioso di origine vascolare;
  • ritenzione urinaria dovuta a spasmi delle vie urinarie.

Le indicazioni per l'uso includono anche la fase di premedicazione prima degli interventi chirurgici nella cavità addominale, le manipolazioni proctologiche e urologiche. A cosa serve - rilassamento degli elementi muscolari lisci (per maggiori dettagli vedere il paragrafo "Azione farmacologica").

Controindicazioni

  • intolleranza ai componenti costitutivi del farmaco;
  • disturbi della conduzione intracardiaca, in particolare blocco atrio-ventricolare;
  • ipersensibilità a un prodotto farmaceutico;
  • glaucoma;
  • grave insufficienza epatica;
  • vecchiaia (poiché esiste un rischio significativo di sviluppare la sindrome ipertermica);
  • età da bambini fino a 6 mesi.

Ulteriori limitazioni d'uso (si consiglia di utilizzare solo sotto la costante supervisione di personale medico qualificato e regolari esami diagnostici):

  • storia di recente lesione cerebrale traumatica;
  • fallimento renale cronico;
  • condizioni di shock;
  • ipotiroidismo;
  • tachicardia sopraventricolare;
  • Iperplasia prostatica benigna;
  • mancanza di funzionalità delle ghiandole surrenali.

Effetti collaterali

  • Dal lato del sistema cardiovascolare e del sangue: blocco atrio-ventricolare, tachicardia ventricolare, diminuzione della pressione sanguigna.
  • Dal tratto gastrointestinale: nausea, costipazione (stitichezza), gonfiore, alterato passaggio attraverso il tubo digerente, aumento dell'attività delle transaminasi epatiche.
  • Altri: sonnolenza, reazioni allergiche, eosinofilia.

Istruzioni per l'uso della papaverina (via e dosaggio)

Compresse di papaverina, istruzioni per l'uso

In compresse, una preparazione farmaceutica può essere prescritta sia per adulti che per bambini, anche la frequenza di somministrazione non cambia ed è 3-4 volte al giorno. Il dosaggio della forma orale del farmaco dipende dalla categoria di età del paziente, viene utilizzato il seguente regime di trattamento:

  • da 6 mesi a 2 anni - 0,005 g per appuntamento;
  • 3-4 anni - 0,005-0,01 g;
  • 5-6 anni - 0,01 g;
  • 7-9 anni - 0,01-0,015 g;
  • 10-14 anni - 0,015-0,02 g;
  • adulti - 0,04-0,08 g per appuntamento.

Supposte Papaverin, istruzioni per l'uso

Le emorroidi sono una malattia proctologica estremamente spiacevole che è associata a trombosi, processi infiammatori ed espansione patologica delle vene emorroidarie che circondano lo sbocco rettale. Questa unità nosologica è caratterizzata da un quadro clinico tipico, che include defecazione compromessa, prurito, sanguinamento dall'ano. Le supposte con papaverina aiuteranno ad alleviare il decorso della malattia.

I componenti attivi della preparazione farmaceutica consentono di rilassare gli elementi muscolari lisci dell'intestino, il che facilita il processo di movimento intestinale, perché il lume del retto aumenta leggermente. Per lo stesso motivo, il sanguinamento viene interrotto, poiché le feci solide non danneggiano le emorroidi infiammate, quindi le supposte con Papaverina per le emorroidi sono una sorta di "bacchetta magica".

Nei chioschi delle farmacie è possibile trovare supposte con diversi dosaggi della sostanza biologicamente attiva. Il corso di igiene conservativa dovrebbe essere iniziato da 0,02 g, aumentandolo gradualmente a 0,04 g, se una quantità inferiore del preparato farmaceutico non esercita il suo effetto terapeutico. Non è consigliabile utilizzare più di 3 supposte al giorno, questo è irto dello sviluppo di effetti collaterali avversi e persino di uno stato di sovradosaggio, poiché tutti i farmaci in arrivo sono estremamente ben assorbiti nella regione rettale.

Come usare la soluzione iniettabile di papaverina cloridrato?

Il componente attivo della preparazione farmaceutica ha un'elevata biodisponibilità, quindi le iniezioni possono essere effettuate sia per via sottocutanea che intramuscolare e per via endovenosa, il potenziale terapeutico del farmaco non ne sarà influenzato e il risultato finale sarà altrettanto forte. Tuttavia, è necessario stabilire che le istruzioni per l'uso raccomandano di effettuare iniezioni sottocutanee di papaverina cloridrato non nella parte distale dell'avambraccio, ma nella spalla o nella superficie esterna della coscia, poiché la frequenza di somministrazione può garantire la comparsa di un ematoma. Le iniezioni intramuscolari di papaverina possono essere eseguite secondo lo schema standard, ovvero utilizzare il quadrante laterale superiore del gluteo.

Prima di effettuare iniezioni endovenose, la quantità di preparato farmaceutico prescritto dal medico deve essere diluita con 10-20 ml di soluzione isotonica di cloruro di sodio. Va anche ricordato che la papaverina cloridrato deve essere iniettata molto lentamente, in modo da non causare disagio al paziente durante l'iniezione..

Per via sottocutanea, di regola, viene iniettato il contenuto di 1 fiala (2 ml) di una soluzione al 2% di papaverina cloridrato.

Dosaggio della soluzione in fiale per somministrazione endovenosa e intramuscolare:

  • adulti: single - 0,1 g, al giorno - 0,3;
  • bambini da 6 mesi a 1 anno: single - 0,005 g, ogni giorno - 0,01 g;
  • all'età di 2 anni: singolo - 0,01 g, ogni giorno - 0,02 g;
  • 3-4 anni: singolo - 0,015 g, quotidiano - 0,03 g;
  • 5-6 anni: singolo - 0,02 g, quotidiano - 0,04 g;
  • 7-9 anni: singolo - 0,03 g, giornaliero 0,06 g;
  • 10-14 anni: singolo - 0,06-0,06 g, quotidiano - 0,1-0,2 g.

Dibazol con Papaverine - come usare?

Il dibazolo è un farmaco antipertensivo del gruppo dei vasodilatatori periferici, ovvero i principi attivi del farmaco hanno un effetto vasodilatatore e riducono significativamente la pressione sanguigna. La papaverina ha proprietà terapeutiche simili in relazione al sistema vascolare, perché la combinazione di questi farmaci viene utilizzata attivamente dagli operatori sanitari di emergenza per eliminare la crisi ipertensiva.

Il dibazolo viene somministrato con la papaverina per via intramuscolare o endovenosa, perché in questo modo gli effetti farmacologici necessari dei principi attivi si sviluppano molto più velocemente rispetto alla somministrazione orale o di qualsiasi altro metodo di utilizzo. L'effetto rilassante degli ingredienti biologicamente attivi può essere combinato con metodi di fisioterapia, ad esempio una posizione orizzontale con un'estremità inferiore del piede, pediluvi caldi, massaggio degli arti inferiori e così via..

Il dosaggio di Dibazol con Papaverina per l'eliminazione della crisi ipertensiva è di 3-5 ml di soluzione di Dibazol all'1% e 2 ml (contenuto di 1 fiala) di soluzione al 2% della seconda preparazione farmaceutica. Un numero così elevato di ingredienti attivi consente non solo di abbassare la pressione sanguigna, ma anche di fermare la sensazione di nausea, sensazioni dolorose nel cuore e alcune altre manifestazioni di patologia cardiovascolare.

Overdose

Possibili sintomi in caso di intossicazione con principi attivi del farmaco:

  • diplopia (visione doppia);
  • debolezza;
  • abbassamento della pressione sanguigna;
  • sonnolenza;
  • aumento della fatica.

Non esiste un antidoto farmaceutico specifico, pertanto vengono utilizzati terapia disintossicante e trattamento sintomatico. Particolarmente efficace è la lavanda gastrica o l'uso di assorbenti (latte, carbone attivo, per esempio) nelle prime ore dopo l'assunzione di forme orali di papaverina cloridrato. Inoltre, in caso di sovradosaggio di farmaci, è importante monitorare costantemente e, se necessario, mantenere artificialmente la pressione sanguigna.

Interazione

La platifillina è un agente antispasmodico, vasodilatatore, sedativo, cioè, in termini di capacità farmacologiche, è vicina alla papaverina. I farmaci differiscono solo nei meccanismi di azione terapeutica, quindi la platifillina con papaverina viene utilizzata nella riabilitazione conservativa combinata di sindromi spastiche, crisi ipertensive e altre condizioni patologiche.

No-spa con Papaverina, come Platyphyllin, interagiscono bene, esercitando un effetto terapeutico sinergico sugli elementi muscolari lisci del corpo umano. Questa combinazione di farmaci è particolarmente comune negli ospedali ostetrici e ginecologici con tono uterino, minaccia di aborto spontaneo o travaglio precoce eccessivamente attivo.

Nelle riviste mediche di soggetti neurologici, ci sono rapporti secondo cui l'efficacia dell'uso di Levodopa è significativamente ridotta nella terapia conservativa combinata, da cui è controindicata la papaverina in compresse o sotto forma di soluzione iniettabile sullo sfondo della riabilitazione medica del morbo di Parkinson.

L'uso contemporaneo di Papaverina con farmaci anticolinergici può manifestarsi nel potenziamento degli effetti terapeutici di questi ultimi, pertanto, se necessario, il loro uso combinato deve essere discusso con una riduzione del dosaggio o sospensione temporanea dei farmaci con uno specialista qualificato..

Condizioni di vendita

Il prodotto farmaceutico è conosciuto da tempo immemorabile ed è sempre stato famoso per la forza della sua azione terapeutica, quindi, prima nei chioschi della farmacia, al momento dell'acquisto era richiesta una ricetta in latino. Al giorno d'oggi la procedura per l'acquisizione della Papaverina è diventata molto più semplice, è tuttavia dovere del paziente presentare una prescrizione correttamente redatta e certificata dal medico curante..

Condizioni di archiviazione

In un luogo asciutto, al riparo dalla luce solare diretta, a una temperatura non superiore a 25 gradi Celsius in un contenitore ben imballato. Il prodotto farmaceutico appartiene all'elenco B, pertanto, la sua conservazione deve essere attentamente monitorata.

Data di scadenza

istruzioni speciali

La papaverina cloridrato migliora significativamente la circolazione sanguigna periferica, che fornisce un miglioramento dei processi trofici nei singoli organi se usata localmente. Questa capacità terapeutica porta all'uso del farmaco nel bodybuilding. Le osservazioni pratiche degli atleti mostrano che è più efficace usare un farmaco per aumentare la massa specifica dei muscoli deltoide e bicipiti.

L'obiettivo degli atleti è quello di localizzare una parte specifica dei muscoli, da cui vengono praticate le iniezioni per via intramuscolare. Il dosaggio ottimale è di 1-2 iniezioni a settimana, da somministrare 15-20 minuti prima di un allenamento intenso. Inoltre, all'inizio dell'esercizio fisico, tutti gli sforzi dovrebbero essere diretti al muscolo "arricchito", cioè impegnarsi nel sistema di "pompaggio" (pompaggio del sangue), poiché l'effetto terapeutico della papaverina con l'uso locale è di breve durata.

L'ingegnosità e l'intraprendenza della metà femminile dell'umanità non sono in ritardo rispetto al sesso più forte, perché la papaverina cloridrato viene utilizzata anche nelle procedure cosmetiche e nella cura della pelle domestica. A causa dell'aumentata circolazione sanguigna nelle parti periferiche del corpo sotto l'azione di un preparato farmaceutico, l'escrezione del liquido accumulato è migliorata, il gonfiore è alleviato e i processi metabolici sono in una certa misura stimolati. Tali effetti terapeutici consentono di utilizzare il farmaco per combattere la cellulite, eliminare la sgradevole "buccia d'arancia" nei glutei e nella parte posteriore della coscia e persino eliminare un paio di chili in più.

Per ottenere un tale risultato, i principali cosmetologi raccomandano l'uso di impacchi di caffeina e papaverina, che possono essere eseguiti anche a casa. Per preparare la miscela miracolosa, avrai bisogno di 2 fiale di caffeina benzoato, 2 ml ciascuna, 2 fiale di papaverina cloridrato, 2 ml ciascuna e una piccola quantità di miele non zuccherato. Prima di applicare un cosmetico, è necessario preparare la pelle, per la quale viene utilizzato un peeling leggero, uno scrub o un piccolo massaggio locale..

La miscela deve essere applicata in modo uniforme su tutta l'area della superficie trattata con un piccolo strato. Il prodotto cosmetico non viene assorbito immediatamente, quindi, è necessario coprire ermeticamente la pelle con pellicola trasparente (la pellicola trasparente è ideale per questi scopi) e riscaldarsi avvolgendola in una coperta di cotone o utilizzando abiti invernali. Si consiglia di avvolgere per almeno un'ora, dopodiché risciacquare la miscela rimanente con acqua tiepida e applicare una crema idratante o nutriente. La durata del corso è di dodici procedure e la frequenza della loro condotta è a giorni alterni.

I componenti attivi del preparato farmaceutico diffondono i loro effetti benefici non solo sull'uomo, ma anche sugli animali, pertanto la Papaverina ha trovato ampia applicazione nella pratica veterinaria. Soprattutto spesso, il farmaco viene utilizzato per i gatti, poiché gli animali domestici sono ammessi negli ospedali in connessione con spasmi della muscolatura liscia dell'intestino. Il fattore eziologico sono le procedure igieniche dei felini, perché nel processo di "lavaggio", di regola, viene ingerita una certa quantità di lana. La papaverina facilita il passaggio del contenuto del tubo digerente.

Analoghi

Gli analoghi della papaverina sono varie forme farmaceutiche del farmaco, in cui si trova sugli scaffali delle farmacie. Di norma, una delle forme non è adatta al paziente e quindi dovrebbe essere scelta un'altra. Puoi anche sostituire questo prodotto, tuttavia, dovresti prima consultare uno specialista qualificato in questo settore, perché il principio di base della medicina "non nuocere" può essere facilmente violato dall'ignoranza.

Un effetto antispasmodico simile è esercitato da un preparato farmaceutico con un nome non proprietario internazionale Drotaverine Hydrochloride, noto a un vasto pubblico con il nome No-shpa. Può essere utilizzato anche per le donne in gravidanza e per i pazienti di un ospedale proctologico o urologico, e per i bambini nella pratica pediatrica e per il trattamento del mal di testa a casa..

Per bambini

La papaverina cloridrato viene utilizzata attivamente nella pratica pediatrica, a partire dall'età di 6 mesi.

Papaverina durante la gravidanza e l'allattamento

Perché candele alla papaverina durante la gravidanza?

L'utero, un organo del sistema riproduttivo femminile, in cui avviene direttamente la fase intrauterina dello sviluppo fetale, comprende sia i muscoli striati che i muscoli lisci. Nel processo di trasporto di un bambino, si sviluppa spesso un tono aumentato di questo organo, a seguito del quale sono possibili dolori spastici, contrazioni precoci, rottura prematura del liquido amniotico e una nascita non in orario. La papaverina cloridrato ha un effetto rilassante, che consente di rimuovere le manifestazioni di cui sopra di ipertonicità uterina.

Ovviamente, prima di usare il farmaco, dovresti decidere sulla forma farmaceutica che avrà i massimi effetti benefici e non danneggerà il corpo in via di sviluppo del bambino e della madre. Per le donne incinte, l'opportunità di utilizzare una forma o l'altra di papaverina è determinata dalla durata del portamento del feto, ad esempio, nelle prime fasi si consiglia di utilizzare compresse orali e nelle fasi successive, la somministrazione intramuscolare e sottocutanea di soluzioni per iniezione è molto migliore.

Supposte con papaverina durante la gravidanza

Prima di tutto, si dovrebbe decidere su una domanda completamente logica per i pazienti: dove inserire le supposte di papaverina durante la gravidanza, perché, di regola, questa forma farmaceutica del farmaco viene utilizzata per via rettale, tuttavia, l'effetto terapeutico è richiesto non nelle sezioni finali del tratto gastrointestinale, ma negli elementi muscolari dell'urogenitale sistemi. Questo malinteso è caratteristico delle donne che non hanno completamente familiarità con il principio di lavoro delle supposte farmaceutiche locali..

Dopo l'introduzione della papaverina, i componenti attivi delle supposte vengono attivamente assorbiti e trasportati inizialmente dal flusso sanguigno locale agli organi vicini, grazie ai quali gli elementi muscolari lisci dell'utero vengono forniti con sostanze biologicamente attive in pieno. Un altro aspetto positivo dell'utilizzo di questa forma farmaceutica è l'elevata biodisponibilità delle supposte rettali, ovvero una grande percentuale del farmaco entra nel letto microcircolatorio e non viene escreta con i metaboliti..

Iniezioni durante la gravidanza

Ovviamente, il modo più efficace di utilizzare la papaverina cloridrato è la sua somministrazione intramuscolare o anche endovenosa, perché in questo modo la biodisponibilità del farmaco tende al massimo e la concentrazione del principio attivo rimane nel punto più alto per il periodo di tempo più lungo.
Va sottolineato che la forma iniettabile del preparato farmaceutico è particolarmente rilevante nella tarda gravidanza, quando l'ipertonicità dell'utero o dolori spastici e crampi possono portare a un inizio prematuro del travaglio e alla secrezione di liquido amniotico. Se ci sono indicazioni appropriate dal medico curante, vale la pena pensare al trattamento ospedaliero, perché in questo caso la donna incinta sarà sotto la costante supervisione del personale medico, che non può che ispirare fiducia.

Il dosaggio della soluzione iniettabile, nonché la frequenza di utilizzo della preparazione farmaceutica, vengono selezionati individualmente, di norma varia da 1 a 10 ml di farmaco al 2% 2-4 volte al giorno. In caso di conseguenze negative dell'igiene conservativa, contattare immediatamente uno specialista qualificato.

Compresse di papaverina cloridrato, istruzioni per la gravidanza

Poiché l'iniezione di un preparato farmaceutico richiede conoscenze e abilità mediche speciali e le supposte rettali possono causare alcuni inconvenienti e sensazioni spiacevoli durante il loro utilizzo, queste forme farmaceutiche di papaverina vengono spesso sostituite con compresse che vengono prescritte per via orale. Naturalmente, l'efficacia di tale terapia conservativa è leggermente inferiore a quella di altri modi per introdurre il principio attivo nel corpo, tuttavia, dal lato dell'uso quotidiano, le compresse non hanno eguali.

La papaverina cloridrato in forma orale viene utilizzata esclusivamente secondo le indicazioni e il criterio per il suo utilizzo è il benessere soggettivo della donna incinta, quindi non esiste un dosaggio rigoroso della preparazione farmaceutica. Gli specialisti in affari ostetrici e ginecologici sconsigliano l'assunzione di più di 4 compresse al giorno, che dovrebbero essere utilizzate 2 ore prima dei pasti per aumentare le capacità farmacocinetiche del principio attivo.

Opinioni su Papaverine

Le recensioni del prodotto farmaceutico possono essere trovate su vari forum e risorse Internet, perché un'ampia gamma di azioni terapeutiche di un componente biologicamente attivo consente di valutare la sua efficacia da una vasta categoria di pazienti di vari reparti e con varie malattie.

Ad esempio, il farmaco ha guadagnato una reputazione positiva tra i proctologi ei loro pazienti, poiché la papaverina cloridrato è utilizzata come trattamento conservativo sintomatico per le emorroidi, uno dei problemi più urgenti del nostro tempo. L'uso di una preparazione farmaceutica sotto forma di supposte rettali consente di facilitare l'atto di defecazione, alleviare parzialmente il dolore, eliminare il problema del sanguinamento da emorroidi dilatate, che non può che essere annotato nelle raccomandazioni sui siti tematici.

D'altra parte, si possono osservare recensioni positive sulle supposte di papaverina durante la gravidanza, poiché le proprietà antispasmodiche e rilassanti del principio attivo possono efficacemente fermare il problema dell'ipertonicità uterina, che elimina la minaccia di parto prematuro. La sostanza biologicamente attiva aiuta ad alleviare i dolori crampi che accompagnano le ultime settimane e giorni di gravidanza. Inoltre, il prodotto farmaceutico viene utilizzato a scopo preventivo negli ospedali ostetrici..

Prezzo papaverina dove acquistare

Il prodotto farmaceutico è ampiamente conosciuto tra gli specialisti qualificati ed è spesso utilizzato nella pratica clinica, quindi il suo costo non è favoloso. Quindi, ad esempio, l'Ucraina offre il seguente listino prezzi:

  • il prezzo della papaverina in fiale è di 22 grivna;
  • supposte rettali - 21 grivna;
  • il prezzo della papaverina cloridrato orale - 6 grivna.

Nella Federazione Russa, gli stand delle farmacie sono meno vincolati nella definizione dei prezzi dei prodotti farmaceutici, pertanto è possibile acquistare un medicinale al seguente costo:

  • compresse - 10 rubli;
  • iniezioni per 1 corso (imballaggio di soluzione iniettabile con 10 fiale) - 35 rubli;
  • il prezzo delle candele con papaverina è di 62 rubli.